Yōsuke Kuroda Special Interview

Questa è la traduzione dell'intervista rilasciata da Kuroda in questi giorni sulle pagine "virtuali" di V-Storage Online, il sito web della rivista della Bandai Visual.
Il pretesto è l'uscita del lussuoso Blu-ray BOX per il decennale di Gundam OO.
Su Gundamverse.it ve l'ho tradotta e condivisa perchè voglio festeggiare il decimo compleanno di Gundam OO, alla facciaccia di chi non ce lo porta in Italia 😉


Sono passati dieci anni dalla prima trasmissione di "Gundam OO", cosa prova ripensandoci?
L'emozione più forte è data sicuramente dal realizzare come il tempo passi in fretta. A dire il vero, dieci anni fa dissi a Mamoru Miyano "Reciterai il ruolo di Setsuna F. Seiei per i prossimi dieci anni a venire, quindi tieniti pronto". Alla fine non è successo 😄 Ma voglio che siate voi a giudicare straordinari i contenuti di Gundam.

"Gundam OO" è ambientato nell'Anno Domini, il periodo storico in cui viviamo e di cui riconosciamo le dinamiche politiche e sociali. In fase di delineazione del progetto di cosa discuteva col regista Seiji Mizushima riguardo i temi da trattare?
Da Mizushima ricevemmo questo ordine perentorio, "Voglio ambientare questa storia nella nostra epoca", quindi si utilizzò "l'Anno Domini". Questo perchè l'obiettivo principale del regista era far sì che gli spettatori si identificassero a pieno con ciò che veniva narrato sullo schermo. Detto ciò, quello che feci fu documentarmi il più possibile, informarmi sulla situazione economica e politica, sui conflitti etnici e le tattiche militari, cercando di inserire il più possibile nella sceneggiatura. Credo di essere diventato un pò più sveglio grazie a Gundam 😄

Ci racconti di qualche difficoltà in cui è incappato lavorando sulla sceneggiatura.
Ce ne furono svariate... Ad esempio, già solo catturare i vari punti di vista di tutte le fazioni in gioco, Celestial Being, le tre Superpotenze, l'Azadistan e la gente comune come Saji, si è dimostrato molto duro. Specialmente l'episodio 4 della Prima Stagione, "Negoziazioni Internazionali", fu particolarmente difficile da gestire.

Oltre al "Io sono Gundam!" di Setsuna ci sono molte frasi di grande impatto in "Gundam OO". Come nascono questi dialoghi?
Avevo deciso di far dire la frase "Io sono Gundam!" al protagonista appena fui incaricato di lavorare a questa serie. Quando presentai per la prima volta la sceneggiatura con quel dialogo il resto dello staff rimase di sasso 😄 Le impressioni che dà quella frase sono molteplici perchè viene detta in una scena molto concitata, ma l'immagine più forte che si ha è quella dell'ingenuità che caratterizza immediatamente il personaggio. Altri personaggi erano anche fin troppo incisivi 😄

"Gundam OO" è un'opera corale, ma i protagonisti sono i quattro Gundam Meister. Come sono nati attraverso le sue interazioni con lo staff?
Setsuna è nato dall'idea di Mizushima di rappresentare un "bambino soldato" e dalla mia di renderlo un "adoratore di Gundam". Lockon doveva essere il "fratellone" del team, ed era deciso sin dall'inizio che avesse un fratello gemello. Allelujah aggiungeva l'idea dell'"essere umano potenziato" all'ambientazione, mentre il disturbo della personalità l'ho aggiunto perchè mi piaceva l'idea di visualizzare il contrasto tra bene e male all'interno dell'uomo. Tieria è quello che è a conoscenza del Piano di Aeolia, ed è un pò come se fluttuasse tra due mondi; ricordo di aver detto alla character designer Yun Kouga "Voglio che lo fai il più bello possibile".

La seconda stagione dell'anime è stata trasmessa a sei mesi dalla conclusione della prima stagione. La Second Season è ambientata quattro anni dopo, come è stata sviluppata quest'ambientazione? Ci dica se si è trovato davanti a dei problemi particolari.
Sin dall'inizio avevo deciso che la seconda parte sarebbe stata ambientata in un mondo già effettivamente cambiato da Celestial Being.
Il motivo principale per cui ho voluto far passare quattro anni è che volevo avere un Setsuna più adulto ma anche dare credibilità all'introduzione operativa di nuovi Mobile Suit... Direi.

In risposta alla popolarità della serie TV è stato in seguito rilasciato un lungometraggio conclusivo. La storia segue la narrazione della serie TV, ma come sono nati gli sviluppi successivi? Ci dica se ha trovato difficoltà ad organizzare il lungometraggio.
In realtà, discutevo del lungometraggio conclusivo già a metà della seconda stagione. Mentre finivo di impastare col regista la trama del film siamo arrivati agli episodi finali della serie TV. Non lo dissi a nessuno, ma volevo far morire due dei personaggi principali sul finale. Alla fine ho deciso di lasciarli in vita solo per il lungometraggio 😄

Per favore, lasci un messaggio a chi il 23 Febbraio acquisterà il Blu-ray BOX e il 14 Aprile parteciperà all'evento commemorativo per il decennale.
All'evento per il decennale prenderà forma un sequel del lungometraggio cinematografico dal vivo... Sarà disegnata una nuova storia per i Meister. Per far felici chi ci ha sostenuti fino ad ora, è qualcosa su cui io e Mizushima ci siamo impegnati al massimo. Per questo, comprate il Blu-ray BOX e fatevi trovare pronti 😄


Yōsuke Kuroda è lo sceneggiatore della serie TV di Gundam OO e del lungometraggio A wakening of the Trailblazer.
Scrittore e novellista, è uno dei membri dello STUDIO ORPHEE. Ha lavorato non solo su anime, ma anche sulla composizione di videogames, manga originali e romanzi. Tra gli altri suoi lavori ricordiamo Infinite Ryvius e Gundam Build Fighters.

Yōsuke Kuroda Special Interview Yōsuke Kuroda Special Interview Reviewed by Eleonora Nappi on febbraio 25, 2018 Rating: 5

Nessun commento

Featured Video