Home Top Ad

Gli Armamenti Speciali in "Glory of Losers"

Share:
Fomentata dagli annunci della Bandai, che negli ultimi anni sembra sorridere alle versioni rimpolpate dei Gundam che appaiono nel manga Glory of Losers, ho deciso di comporre questo breve articoletto dove analizzo e vi illustro le unità rappresentate in questi MG (e non!), per lo più Premium Bandai, e che molti sembrano non avere idea da dove saltino fuori, confondendosi con i design della serie televisiva.
Ho già affrontato l'argomento sulla nostra pagina Facebook, in realtà, attraverso il mitico hashtag #WingWeekend e #GloryOfLosers, oltre ad averne già accennato nel confronto tra manga e anime, ma il concetto di archiviazione di Facebook fa cagare, quindi eccomi qui!

Iniziamo quindi questa nostra carrellata col Gundam Heavyarms Igel, che appare nel sesto capitolo del manga Glory of Losers, "Tallgeese pt.2".
L'armamento Igel ("Istrice" in tedesco) è utilizzato dal Heavyarms nell'ambito dello scontro in Corsica, negli eventi che seguono l'episodio 3 della serie animata, "5 Gundam Confermati".
E' caratterizzato da quattro grandi blocchi lanciamissili posizionati su spalle e braccia, e un cannone ai raggi che purtroppo può essere utilizzato un'unica volta a causa dello stress del materiale. Altra peculiarità di questo armamento sono i i grossi cingoli retrattili sulle gambe, che permettono al mecha di resistere al rinculo del vari armamenti, ma anche di muoversi durante l'attacco.
Utilizzato a pieno regime, il Heavyarms assume l'aspetto di un istrice in posizione d'attacco, dando l'idea che sia pronto a scagliare i suoi aculei contro i predatori.
Una volta finite le munizioni, il Heavyarms si libera dell'armamento.

Rimaniamo nella stessa battaglia ed incontriamo il Gundam Sandrock Armadillo.
Si tratta di una variante dell'armatura montata sui Maganac, di cui è riconoscibilissimo il design degli scudi laterali, e la sua funzione è alloggiare i booster che permettono al Sandrock rapidi movimenti di avvicinamento.
Una seconda versione senza denominazione mostra dei blocchi lanciamissili sugli alloggiamenti laterali, e sarà mostrata nel capitolo 31 "Il Lamento di Icaro, Librandosi verso la Disperazione pt.1", in occasione dell'attacco allo spazioporto del sud-east asiatico, in riferimento all'episodio 17 della serie animata, "Traditi da Casa, Lontani".

Oltre al Armadillo, il Sandrock vanta un ulteriore armamento speciale, che consiste nell'avere la parte inferiore del mecha rafforzata dall'armatura dell'Olifant, una variante del Maganac, sempre per garantire maggiore mobilità:
Questa impostazione particolare appare nel capitolo 12, "Un Banchetto per le Pleiadi pt.1", che corrisponde all'attacco della base di New Edwards del drammatico episodio 7 della serie televisiva, "Scenario per una Carneficina".

Nel proseguio della lettura incontriamo lo Shenlong Gundam Liaoya:
Siamo al capitolo 11, "L'Incubo di Victoria pt.2", che corrisponde all'attacco dell'Accademia di Lago Victoria dell'omonimo episodio 4.
Wufei utilizza il Liaoya ("Stuzzicadenti" in cinese), che consiste in una sciabola ai raggi che utilizza la stessa tecnologia di quelle del Sandrock, contro Noin e i suoi studenti.
La sciabola è attaccata allo scudo dello Shenlong attraverso un cavo che appare ritraibile.

Torniamo al capitolo 12 e a New Edwards, perchè qui è grande protagonista il Gundam Deathscythe Rousette:
Il Rousette ("Pipistrello" in francese) consiste in un paio di ali regolabili che permettono al mecha il volo atmosferico; le ali possono essere dispiegate in tre diverse modalità, a seconda della fase del combattimento.

Non vediamo novità per un bel pò, poi, nel capitolo 22 "Umiliazione a Baikal pt.3", che corrisponde agli eventi dell'episodio 10, "Heero, distratto dalla Sconfitta", fa la sua comparsa il Gundam Heavyarms Damselfly:
Il Damselfly ("Zigottera" in Inglese-- E' un tipo di libellula, dai, non guardatemi così!) è un'unità di supporto attraverso la quale il Heavyarms può effettuare volo atmosferico, sia con moto lineare che in hovering, attraverso la regolazione direzionale dei rotori.
Anche questo armamento viene immediatamente espulso una volta completata la sua funzione.

Qualche soddisfazione in questo senso ce la darà il Tallgeese, che nel capitolo seguente, "Umiliazione a Baikal pt.4", ci viene mostrato con l'armamento Tempest:
In questo episodio Zechs fa ancora parte delle forze di OZ ed aderisce all'ideale di Treize di un combattimento all'arma bianca: per questo il Tallgeese viene dotato di questa lancia suggestiva che sarà per parecchi volumi la sua arma caratteristica.

Un'altra interessante "arma bianca" del Tallgeese farà una sparuta comparsa nel capitolo 30, "Il Lamento di Icaro, Duello pt.3", ambientato durante l'episodio 16 della serie televisiva, "Battaglia Dolorosa":
Si tratta di un'alabarda priva di specifiche particolari, ma è molto figo vedere Zechs combatterci--!

Restiamo sul Tallgeese, perchè nel capitolo 43, "Il Bagliore di Zero: Indecisione pt.2", fa la sua comparsa una delle trovate di Glory of Losers più epiche di sempre, parliamo del Tallgeese Flugel (più noto come Tallgeese F):
Vediamo per la prima volta il mitico backpack del Wing, che qui ci viene rivelato essere usato per la prima volta dal Tallgeese nel periodo in cui Zechs si faceva chiamare Milliardo e cercava di guardare le spalle a Relena dallo spazio, come ci viene mostrato nell'episodio 22 della serie televisiva, "Battaglia per l'Indipendenza".
Il Flugel ("Ala" in tedesco) è, come sappiamo, un armamento protettivo ad uso spaziale, ma può essere utilizzato anche per il volo atmosferico grazie ai suoi booster.
--Notate che il Tallgeese F monta su anche l'armamento Tempest!

Nel capitolo 53, "Catena di Moebius: Epyon, il Successore pt.2", i cui eventi si collegano all'episodio 31 della serie televisiva, "Il Regno di Vetro", il Wing Gundam utilizza finalmente il suo armamento speciale, i Messer Zwerg ("Coltello Nano" in tedesco):
.
Si tratta di una citazione dal romanzo Frozen Teardrop, ed è un'arma modulare sviluppata da Caterina Peacecraft, la volitiva nonna di Relena e Zechs.
Il Messer Zwerg può essere utilizzato singolarmente, come arma ai raggi, o montato sui fucili ai raggi del Wing: questa composizione, formata da tre Messer Zwerg, è denominata Drei Zwerg ("Tre Nani")... Ovviamente la versione definitiva, il Sieben Zwerg ("Sette Nani"), verrà mostrata solo nel romanzo, sullo Snow White Gundam.
Quest'arma troverà immediatamente la distruzione, perchè il materiale di cui è stata costruita non è in grado di sostenerne la potenza di fuoco, ma verrà riutilizzata nel finale per assestare il colpo di grazia alla Libra, grazie all'intervento dei Maganac.

Infine, nel capitolo 77, "EVE WARS III: Lanciandosi nell'Oscurità", che corrisponde allo scontro decisivo tra Zero ed Epyon dell'ultimo episodio della serie televisiva, "Il Vincitore Finale", vediamo finalmente l'armamento speciale dell'Epyon, lo Sturm Und Drang (daaai, "Tempesta e Impeto"! Che ve fanno studià a scòla!):
Questo speciale armamento sviluppato dalla White Fang utilizza la tecnologia dei Virgo, amplificandone la potenza difensiva e offensiva.
In modalità "Defensor", le due parti sono posizionate sugli avambracci del mecha, e sviluppano una potentissima barriera difensiva. Unite alla spada ai raggi, invece, danno vita alla modalità "Zweihander", che potenzia incredibilmente il getto dei raggi che compongono la "lama" dell'arma.

Si chiude così questo approfondimento, che spero abbiate gradito e possa tornarvi utile per le prossime release MG!

2 commenti:

  1. Approfondimento molto interessante e ben fatto, oltre che necessario per fare chiarezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il commento :D Si fa quel che si può!

      Elimina