Home Top Ad

[Serie Minori] Plamo Kyoshiro

Quando Shiro ha la possibilità di sfidare gli altri modellisti attraverso plamo simulation non si lascia scappare l'occasione, trovandosi protagonista di una grande avventura, quella che lo lega al mondo dei gunpla!


Introduzione

Era l'Ottobre del 1981 quando la rivista Comic BomBom vedeva la luce, spinta dal successo della riduzione cinematografica di Mobile Suit Gundam.
L'intenzione della redazione era di esordire con una trasposizione in manga della fortunata serie TV, ma a causa dei ritardi sugli accordi di copyright con la Sunrise il progetto saltò, e quindi la Kodansha si rivolse a Hisashi Yasui, scrittore freelance del gruppo di artisti indipendenti Craft-dan, che a sua volta contattò l'amico Koichi Yamato per un progetto inedito... Da questa collaborazione nacque questo divertente lavoro con i "modellers" come protagonisti, Plamo Kyoshiro (プラモ狂四郎, Plamo Kyoshiro), che può essere considerato non solo la prima opera ambientata in un "universo alternativo", ma anche il primo derivato assoluto della serie TV originale.

Il pretesto era quello di cavalcare il successo di Gundam e sponsorizzare i gunpla, che i personaggi durante la serie comprano con una certa alacrità, ma il risultato è uno shonen manga divertente, dissacrante, dove davvero il gruppo di artisti si prende le più estreme libertà, mescolando l'universo di Gundam con quello dei super robots, della fantascienza più intransigente od esotica, del modellismo in scala, militare come civile, e in tutto ciò si riesce anche ad avere a che fare con mostri alieni!
Ma in questo mondo fantastico trova anche spazio la vita reale, e tra i vari "omaggi" di Plamo Kyoshiro al modellismo appaiono anche "ospiti speciali" del calibro di Meijin Kawaguchi o Masaya Takahashi nelle vesti di "consulenti" per Shiro e i lettori con veri e propri "tutorials" per la customizzazione o il montaggio dei kit.

La serie ha un discreto seguito, e si prolunga fino alla sua conclusione in 15 volumi nel 1986, per essere seguita dal sequel Shin Plamo Kyoshiro (新プラモ狂四郎, Shin Plamo Kyoshiro) nel 1987, dedicato alle avventure di Arata Kyoshiro e concluso con tre volumi l'anno seguente.
Nel 1989 Yasui lavora a un volumetto autoconclusivo dedicato alla prima apparizione del famoso Musha Gundam, rinnovato nella fama dal lancio della linea di gunpla da esso ispirata, Plamo Kyoshiro Musha Gundam (プラモ狂四郎 武者ガンダム, Plamo Kyoshiro Musha Gundam), mentre l'anno seguente il manga originale viene raccolto in un'edizione deluxe in 11 volumi.

L'universo di Kyoshiro si sviluppa un pò per conto suo, portando in vita vari spin-off, tra cui ci teniamo a citare Hyper Senshi Gundam Boy (超戦士ガンダム野郎, Chousenshi Gundam Yarou), dove partecipa anche Kunio Okawara, mecha designer storico delle serie TV, dedicandosi al design dei mecha, e che si prolungherà per 12 volumi a partire dal 1989.

Dieci anni dopo, sul volume Gunpla Generation appare il racconto autoconclusivo Plamo Kyoshiro 1999 (プラモ狂四郎1999, Plamo Kyoshiro 1999), dove incontriamo uno Shiro ormai adulto ma sempre appassionato di gunpla, mentre nel 2008 su Telemanga Heroes appare Plamo Kyoshiro U.C. (プラモ狂四郎 U.C., Plamo Kyoshiro U.C.), dove il protagonista si rivelerà essere il figlio di Shiro.
Infine, nel numero di Febbraio 2010 della rivista Gundam MS Historica, come celebrazione del trentennale dei gunpla, appare un interessante inserto dedicato alle MSV di Plamo Kyoshiro, con approfondimenti e illustrazioni sempre curati dal duo Yasui/Yamato, Gundam Kyoshiro (ガンダム狂四郎, Gundam Kyoshiro).

Questa serie, oltre a fare da apripista per gli universi alternativi che cicceranno proprio con un prodotto che riprende molto da Plamo Kyoshiro, ovvero G Gundam, è uno degli esempi più vividi della versatilità che si nasconde dietro il concetto di Gundam, della sua incredibile potenza come intrattenimento multisfaccettato dalla fruibilità immediata, del continuo apporto di creatori e creativi che sono anche fan, un piccolo gioiello che purtroppo sfugge se si vuole ridurre Gundam a una "linearità" che di certo gli sta un pò stretta, ma a mio avviso degno di nota.


Personaggi e Mecha Principali

Qui potete trovare una veloce panoramica sui personaggi principali e i mecha cui sono associati.
Le informazioni sono per lo più desunte dalla Wikipedia (Giapponese).

Shiro Kyoda
Shiro è il protagonista della serie, è uno studente della scuola elementare Bandai e "Plamo Kyoshiro" (un gioco di parole con il suo nome e cognome e la parola plamokyo, "fanatico di plamo") è il suo nickname come modellista.
E'il classico protagonista shonen dal carattere esuberante e appassionato, oltre che essere caratterizzato come un vero e proprio otaku, disposto a tutto per accaparrarsi l'ultimo gunpla in commercio e customizzarlo secondo i suoi originalissimi gusti.
Inizia a interessarsi alla Plamo Simulation grazie al proprietario del negozio di modellismo Craft-Man di cui è fedele avventore, e in poco tempo si farà notare tra i "modellers" più aggueriti e abili del paese, che non esiteranno a sfidare lui e i suoi gunpla ad ogni occasione.
Shiro è solito utilizzare Gundam più o meno customizzati come suoi mezzi preferiti.
Tra i suoi "pezzi" più famosi ricordiamo il Perfect Gundam, il Musha Gundam e il Red Warrior.
L'Amazing Red Warrior di Gundam Build Fighters Try pilotato dal Terzo Meijin Kawaguchi è un omaggio a quest'ultimo mezzo.

Futoshi Kurata
E' il proprietario del negozio di modellismo frequentato da Shiro, Craft-Man, padre di Midori e sostenitore di Shiro.
Shiro si riferisce a lui come "Master".
Possiede al secondo piano del suo negozio una "Plamo Simulation Machine" che permette a Shiro di allenarsi per i vari tornei e scontrarsi coi suoi rivali.

Ken Maruyama
E' un compagno di classe di Shiro, ed è sempre ritratto in abiti mimetici.
Ken abita in una casa in stile occidentale ed appartiene a una famiglia molto facoltosa, come testimoniano i numerosi plamo presenti nella sua stanza.
Anche lui è un modellista molto appassionato, il che lo porta a trovarsi spesso in conflitto con l'amico Shiro, rivalità che si riaccenderà quando, trasferitosi negli Stati Uniti a causa del lavoro del padre, incontrerà Sacky che lo plagerà. Si dimostrerà nuovamente amico di Shiro però, sul finale del torneo di World Simulation, dove non esiterà a tradire Sacky, stufo del suo comportamento crudele.
Il suo nome è un omaggio alla Marusan, la prima ditta di giocattoli a produrre plamo in Giappone.
Ken utilizza plamo da varie serie (soprattutto Dougram) e in varie scale per i suoi combattimenti.
Mentre generalmente fa largo uso di mezzi di Zeon, tra cui vari Zaku, il Gelgoog e l'Acguy, degno di menzione è anche l'utilizzo di un GM Cannon.

Midori Kurata
E' la figlia di Futoshi e pur essendo in grado sia di costruire modellini ed occasionalmente prendere parle alle "battle simulation" il suo è più che altro un ruolo di supporto, quasi da "mascotte".
Il suo nome è un omaggio alla Midori, vecchia ditta produttrice di plamo.


Kouichi Kida
E' un compagno di classe di Shiro e braccio destro di Ken, il suo nickname è Kibou.
Inizialmente anche lui sarà in una posizione di rivalità con il protagonista, salvo poi ritrovarsi suo amico dopo aver unito le forze contro i modellisti di altre scuole e negozi.
Non è un combattente abile come Shiro e Ken, ma il suo supporto si dimostra spesso fondamentale. Smette di costruire gunpla e partecipare alle Simulation Battles dopo che gli viene proibito dalla madre, in vista degli esami scolastici.
Come Ken anche Kouichi fa uso di vari mezzi provenienti da varie serie, ma generalmente è associato a mobile armor e mezzi di supporto.

Akira Yamane
Akira è il primo antagonista ricorrente a dare del filo da torcere a Kyoshiro.
E' il leader del club modellistico Plamo Teikoku Emperor, di base al negozio di modellismo Taiyo.
E' estremamente competitivo e detesta perdere, e i suoi modelli sono caratterizzati da colorazioni cupe ma realistiche, sulla falsariga dei "Real Type" di Okawara.
Pur essendo un caustico rivale di Shiro, non esita a unire le forze contro la minaccia comune di Sacky.
Ha una predilezione per i modelli di Zeon, e tra i suoi mezzi preferiti compaiono Gouf, Hi-Zack e Zssa in colorazioni custom.

Sacky Takeda
E' il super-cattivo della serie, un modellista geniale dalla doppia nazionalità americana e giapponese.
Sacky non esita a sfruttare chi gli è vicino per i suoi interessi, adora umiliare i suoi avversari e distruggerne i plamo, e la sua personalità è arrogante ed egoista.
Negli Stati Uniti ha studiato tecniche molto avanzate di modellismo, e nei suoi modelli è solito utilizzare materiali innovativi e particolari effetti speciali, sperimentando il più possibile.
Il suo nome è un omaggio a Saki Hijiri, figura centrale nell'edizione della mitica rivista di fantascienza nipponica Uchousen, esperto di effetti speciali.
I mezzi partoriti dalla fantasia di Sacky sono estremamente eccentrici: ricordiamo per tutti il terribile Bloody Mary (soprannominato "Devil Gundam"), un grottesco ibrido di Alien celato sotto le mentite spoglie di un mobile suit, in grado di sputare lattice dalla bocca xenomorfa celata sotto l'elmetto!

▬ Partecipazioni straordinarie
Come ho accennato nell'introduzione, una particolarità di questa serie sono gli inserimenti nella storia di modellisti e artisti realmente esistenti che guidano, ispirano e aiutano Shiro in concomitanza dei suoi scontri.
Oltre a queste inserzioni evidenti, molti mecha designers (incluso Kunio Okawara) hanno contribuito con disegni originali per i mezzi pilotati da Shiro e gli altri protagonisti.

Stream Base
Dietro questo pseudonimo si celano (da sinistra a destra nell'immagine) Katsumi "Meijin" Kawaguchi, Masahiro Oda e Masaya Takahashi, tre mostri sacri degli anni '80 che hanno legato indissolubilmente il loro nome a Gundam.
"Stream Base" è il nome del loro gruppo di modellismo ai tempi dell'università.
Hanno il ruolo di istruttori e figure guida per Shiro, e appaiono per la prima volta nel volume 4, quando il protagonista dovrà affrontare il gruppo degli Zeon Shonen-tai.

Yoshimitsu Ootsu
Shiro incontra quest'altra leggenda del modellismo SciFi durante il "ritiro" a Kasajima con l'atletico Tokita, dipendente di "Master" Kurata, dopo la brutta sconfitta subita contro Kaizen Nango.
Invitato dallo stesso Tokita l'amichevole e pacato Yoshimitsu aiuterà Shiro a comprendere i segreti del suo avversario e migliorare la sua tecnica modellistica. Appare nel volume 5.

Katsumi Ozawa
Noto come "il tizio con la barba fissato coi plamo", è famoso per i suoi tutorial sulla rivista SF Plamo Magazine, disegnati da Koichi Tokita, in cui è ritratto in versione caricaturale; appare nella stessa guisa di mascotte nel volume 4 del manga, fornendo spiegazioni random ai lettori.
Viene introdotto formalmente nel volume 8 come accompagnatore di Shiro ad Hakone contro Iwao Moai per rivelarsi un nemico, ma verrà svelato che in realtà si tratta di Sacky sotto mentite spoglie, spinto dal desiderio di impadronirsi delle tecniche segrete del clan Moai.
Il "vero" Ozawa apparirà infine nel volume 10 come osservatore dello scontro finale tra la fazione di Shiro e quella di Sacky nella Sekigahara Wars.

Hitoshi Hayami
Leggendario modellista e scultore della Kaiyodo, autore di kit e figures dedicati ai super robots, Hayami appare nel volume 9, fornendo assistenza a Shiro per aiutarlo a creare un nuovo materiale con cui garantire sufficiente resistenza contro gli attacchi dei Black Mountain.

Kazunari Araki
Famoso per i suoi plamo e sculture di dinosauri è uno degli artisti di punta della Kaiyodo. Appare nel volume 9 in un piccolo cameo come abitante dello stesso "villaggio dei modellisti" di Hayami, vittima dei Black Mountain.




Gunpla Database

Ecco una rapida guida che fornisce una panoramica completa sui plastic model della Bandai dedicati alla serie.
Le informazioni sono state ottenute consultando siti di shopping online come Hobby Search (Inglese).
Per dovere di cronaca ho inserito anche i Musha Gundam, anche se tecnicamente i gunpla non fanno riferimento a Plamo Kyoshiro ma al videogioco Gundam Musou o allo spin-off SD Gundam Sengoku-Den; in ogni caso sono stati partoriti da questo lavoro in origine, quindi possono essere anche contestualizzati qui.

▬1/144 (No Grade)
PF-78-1
Perfect Gundam

Giugno 1984
(600 yen)


▬1/250 (No Grade)
MSN-02
Perfect Zeong

Luglio 1984
(500 yen)


▬1/100 (No Grade)
PF-78-1
Perfect Gundam

Dicembre 1984
(1400 yen)


▬MG
PF-78-1
Perfect Gundam

Dicembre 2003
(4000 yen)
MSN-02
Perfect Zeong

Giugno 2004
(10000 yen)
Shin Musha Gundam

Giugno 2008
(5000 yen)
Shin Musha Gundam
Sengoku no Jin


Marzo 2009
(8000 yen)
Musha Gundam Mk II

Maggio 2010
(6000 yen)


▬BB Senshi
Musha Gundam

Dicembre 1988
(300 yen)
PF-78-1
Perfect Gundam

Gennaio 1989
(300 yen)
Musha Gundam Mk II

Aprile 1989
(300 yen)
PF-78-1
Perfect Gundam
Full Equipment


Giugno 1999
(400 yen)
MSN-02
Perfect Zeong

Maggio 2002
(800 yen)
PF-78-1
Perfect Gundam

Luglio 2002
(1000 yen)

Nessun commento