venerdì 30 dicembre 2016

Orphan-chu alla riscossa!

A gennaio saranno finalmente disponibili nei negozi giappi le mini-figures della linea San-chome no Orphan-chu (3丁目のおるふぇんちゅ, traducibile tipo "Gli orfanucci del terzo distretto"), e certo che a seguirne le avventure online sembravano essere disponibili da molto tempo prima, vero? Magie dei pre-orders, ma anche di una campagna promozionale molto intensa, curata dalla Megahouse una volta tanto spalleggiata dalla Bandai.


Tutto ebbe inizio nel Maggio 2016, con l'edizione primaverile dell'evento MegaHobby Expo.
Passò talmente in sordina che neanche sui puntuali report di AmiAmi apparirono foto, ma qui fu allestito per la prima volta lo spazio dedicato a questo spin-off di Tekketsu no Orphans, con i bozzetti dei primi figurini e le illustrazioni annesse.

Da qui fu un rapido susseguirsi di twitters e anteprime centellinate dai produttori, ovviamente in vista di quello che sembrava un progettino che non si limitava alla release di qualche figurina pucciosa.

Nuovi personaggi furono mostrati in anteprima a Luglio, durante il WonderFestival:

Pressochè in concomitanza con l'evento si assisteva all'inizio della pubblicazione sulla rivista Animage di una carinissima storia illustrata a puntate dedicata ai topolini di Marte intitolata "La Grande Avventura di Orga e Mikazuki":

L'apertura del sito ufficiale dedicato al progetto avvenì a Settembre a supporto dell'inizio dei pre-order.

Contemporaneamente, sul sito della Premium Bandai appariva l'annuncio di un set limited edition dedicato alla "Famiglia di Marte" in cui appariva anche Atra, figurina esclusiva per questo set:

La consacrazione definitiva avverrà però solo a Novembre, con un allestimento per il MegaHobby Expo autunnale con i fiocchi, e tra illustrazioni e anteprime fecero la loro comparsa anche i bozzetti per la seconda serie di figurini, in cui si possono distinguere Shino ed Eugene:

Particolare interesse è stato generato anche dagli schizzi preparatori che mostrano altri personaggi:
Qui sopra potete vedere Arminia e Fumitan, ma hanno avuto spazio anche i personaggi della seconda serie televisiva:
Qui sopra ad esempio potete riconoscere Takaki e Hush.
Non c'è dato sapere se questi personaggi verrano "figurinizzati" anch'essi o si tratta solo di schizzi preparatori per le illustrazioni... Di certo alcuni sembrano prestarsi per un set da tè dedicato al "Nya-llarhorn", non credete?

Durante l'evento, tra le altre cose, è stato dedicato agli "orfanucci" anche un piccolo stage promozionale dove è stata annunciata l'eventuale release di peluche dedicati alla serie qualora le vendite delle mini-figures fossero ritenute soddisfacenti-- Capite?! C'hanno incaprettato per bene!!
Protagonisti dello stage sono stati Yuka Terasaki, doppiatrice di Kudelia, e Yohei Matsui, musicista compositore già protagonista di alcune colonne sonore gundamiche.
Lo stage si è chiuso con un'asta in cui è stato venduto un quadretto autografato dai due.

Ultima novità, a Dicembre è iniziata la pubblicazione del manga sulle pagine di Gundam Ace, dal titolo "Dov'è la collana di Kudelia?", ad opera dell'artista Shiinomi:
Insomma, è già una bella avventura da raccontare, anche se siamo ancora privi dell'oggetto dei nostri desideri!
A quanto pare i giapponesi sono diventati davvero maestri nell'arte di costruire l'hype intorno alla loro gadgettaglia...

Nessun commento:
Write commenti

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE PER IL REMAKE DI GUNDAM!!


4300+ sostenitori!

Donazioni

Supporta il sito in modo di permetterci di aggiungere e condividere ancora più materiale, considera una donazione!
Il tuo contributo sarà usato per pagare le spese del dominio, portare avanti i progetti di scanlations e condividere materiale informativo inedito!

Quale serie vorresti vedere in TV per rilanciare Gundam in Italia?