Lucca Comics 2017 Report!

Meglio tardi che mai, si dice, soprattutto quando si tratta del report di una delle fiere più succulente d'Italia, stavolta in realtà piuttosto carente per quanto riguarda Gundam ma sempre pregna di spunti interessanti per chi sa trovarne.

Allora, iniziamo subito dagli stand principali e dalla mercataglia disponibile in giro sul nostro amato Gundam.
La prima tappa obbligata della vostra Dae dopo 30 sereni minuti di fila sotto la pioggia alle casse per fare il biglietto è certamente da ritrovare nel padiglione che festeggiava il TAMASHII NATIONS 10th Anniversary.
Come si era desunto dal web, il tema principale sono stati i robottoni, soprattutto di glorioso stampo nagaiano per cavalcare l'onda del lungometraggio celebrativo Mazinger Z Infinity che tanto ha lasciato perplessi noi spettatori di buon gusto... A rendere i dovuti omaggi ai visitatori delle belle statue a dimensione umana del Mazinger Z con il design rinnovato del film e quello del Chogokin originale.


A seguire un'area dedicata con uno spaccato della base e le interpretazioni originali di Mazinger da vari artisti (sarebbe stato carino saperne l'identità, ma non vi erano indicazioni in proposito).



Per il resto esposizioni dei vari pezzi per le linee DC ("Dynamic Classics"), Chogokin, Metal Build e compagnia bella. Presenti anche action figures di Pacific Rim e le navi di Yamato.





Oltre ai mecha, riflettori su Sailor Moon, Naruto, Saint Seiya, Lupin e One Piece... C'erano pure le action figure di Tiger Mask W!



Per quanto riguardava Gundam-- NIENTE! Ma l'area shopping, nonostante un'esposizione al limite dell'accattonaggio aveva un bel pò di pezzi interessanti, con prezzi che oscillavano tra l'onestissimo (Robot Spirits del Turn A Gundam a 29 euro! Den'an Zon di Gundam F91 a 19 euro?!) e la rapina a mano armata (320 euro per il Metal Build del Gundam Blue Frame!!):



Limited a tema gundamico, il caruccissimo Zaku II Real Type Color!

Curiosità economiche: in Italia costava 75 euro, nell'edizione francese 80 euro mentre a Barcellona 70 euro (dove erano però disponibili in quantità limitatissime... Solo uno al giorno per persona, pensate!). Prezzo originale giapponese, vi chiedete? Una cinquantina di euro.

Dopo il Tamashii, si puntava verso il Padiglione San Francesco della Japan Town, croce e delizia degli otaku in pellegrinaggio lucchese.
Questo è il padiglione dove sono ospitati gli stand più importanti di esposizione ed esportazione... Cosmic Group, Jungle, Good Smile Company--
Noi andiamo diretti all'area di Cosmic Group dedicata ai gunpla, che si è dimostrata decisamente la più interessante, tra Limited e novità in esposizione.

A capeggiare il solito RX-78-2 (a cui però era stata aggiunta un'illuminazione drammatica che lo rendeva più figo del dovuto)-- A precedere la strisciata con le Limited Edition in esposizione e subito sotto le istruzioni basilari per costruire i gunpla...


Tutto in Italiano, che devo dire mi ha fatto un pò impressione--!

Tra le varie novità in esposizione ci siamo sentiti un pò più vicini al giappone, una volta tanto...
Una vetrinetta era dedicata al Gundam Unicorn in tutte le scale disponibili, con lo stesso allestimento delle Gunpla Expo.
Il nuovissimo Megasize era in vendita in loco a 120 pleuri.

A seguire, il meraviglioso HiRM del Wing Gundam Zero Custom.

Prezzo al pubblico, 168 pleuri. Anche questo era disponibile allo stand per l'acquisto.

Passiamo quindi alla bella anteprima del PG del Gundam Exia.

"Materiale con trasporto luminoso"... E che vorrà dire? Un altro modo per intendere "impianto LED"?
Disponibile a Dicembre, il costo dell'edizione comprensiva di LED Unit (denominata "Lightning Model") è di 390 pleuri.

Restiamo a tema Gundam OO con le anteprime degli adorabili orsetti dedicati ai Gundam Meister:
Lockon Green e Setsuna Blue usciranno rispettivamente a Gennaio 2018 e Dicembre 2017, a un costo di 6,50 euro.
...Ma non so quanto ci si possa fidare di questi prezzi: i gunplini SD EX-Standard in esposizione stavano a 7 euro, mentre nello shop slittavano a 8,50 euro... A "Da cosa dipende questa differenza?" la risposta è stata "Eh, ma quei prezzi in esposizione li hanno messi i giapponesi senza chiederci nulla--" Eeeh, già.

Non tutti l'hanno notato poi, ma io sì:
Le date dei prossimi episodi di Battlogue, incluso il quinto, penso annunciato in anteprima mondiale--

Eccovi inoltre una panoramica delle Limited edition disponibili, i cui prezzi erano, nonostante alcune stonature, piuttosto in linea con l'onestà:

Ho considerato a lungo l'acquisizione del Red e il Blue Frame ma non gli potevo lascià 110 euro, dai... Sono andata via col mio ambito orsetto Tristar (cercato invano lungo tutto il Giappone durante il mio ultimo viaggio!) e a posto così...

Segnalo anche la presenza degli shokugan vicino le casse!

Nell'ordine: Gundam Converge: 6,50 euro, Universal Unit: 9 euro, Assault Kingdom: 6 euro e l'inedita linea Machine Head a 8 euro a scatolina.
Spero che qualcuno di voi c'abbia fatto un pensierino, soprattutto vista la tragica assenza di gashapon a tema gundamico per quest'anno..!

Nel padiglione, erano state allestite mini-mostre dedicate alla scultura "indipendente", davvero entusiasmanti.
Si parte dalle magnifiche interpretazioni del mondo dei comics americani da parte di XM Studio di Hong Kong, per arrivare al meraviglioso Goldrake della Tsume.

Che belle cose...

Lo stand della Jungle inoltre annunciava le sue prossime statue di grandi dimensioni per collezionisti in questa vetrinetta.
Noi pigiamo sulla statua di Hitomi ("Sheila" per i girellari) da Occhi di Gatto, di cui era in esposizione il prototipo per la linea JFC inaugurata con la Memole in scala 1/1, che farà il suo debutto proprio al Romics di Primavera!

La mega area Bandai-Banpresto all'interno del Giardino degli Osservanti era a tema Dragon Ball e Sailor Moon, per noi poveracci gunota l'unica gioia era il poter provare il nuovo capitolo di Gundam Versus.
Sono passata avanti.

Nel resto degli stand di gundamico si poteva trovare qualcosina di interessante... Purtroppo però, facendo cartello lo stand di Cosmic Group, i prezzi erano tutt'altro che accessibili.


Qualche occasione si poteva comunque sbirciare.

Una divertente annotazione, gli stand giappi all'interno della Sala Casanova avevano tra gli altri questo libro:
Mi sono un pò emozionata, perchè ho riconosciuto nell'autore uno dei miei doujinka preferiti!
Trattasi del circolo Kuramochi Zukan! Buttategli un occhio se vi piace il mechaporno!
I libri erano in vendita a 20 euro, un buon prezzo.

Nel pomeriggio mi sono intrallazzata con il corso per le tecniche base di customizzazione gunpla, una bella iniziativa dei ragazzi di NKGC.

Ho avuto addirittura il Phoebus a sistemarmi il lavoro e il Toroganashi a giudicare (malissimo 😓) il mio operato!
Oltre a questo corso a numero chiuso e previa prenotazione praticamente ogni ora all'interno del "Franceschetto" venivano effettuate sessioni di "gunpla school" gratuite e aperte a tutti.
Sono belle iniziative, grazie alle quali Gundam ha potuto godere della sua fetta di pubblico e appassionati in una fiera che poco ha lasciato alle nostre aspettative, soprattutto dopo "le grandi promesse" dell'edizione precedente...

In serata una bella scoperta girovagando senza meta tra gli stand dedicati al cartaceo dell'area attorno Piazza Napoleone... Ho beccato lo stand di Kallamity 😲
Una sorta di Katoki all'italiana, fan e discepolo di Kow Yokohama che gli ha anche dedicato una breve introduzione al libro da me acquisito in fiera, "ABAKAN 2288", è un illustratore e modellista pazzesco-- Ed è italiano!
Ecco la dedica (era troppo tardi per un disegnino 😢) e alcune foto dal suo libro per farvi capire de che stamo a parlà...


Mi ha anche accennato a una mostra/evento modellisco a Roma organizzato da Bandai a cui lui ed altri artisti mechaporno dovrebbero partecipare, ma al momento è tutto in alto mare per questioni organizzative... Speriamo bene e speriamo PRESTO!

...Tra l'altro questo mecha--
--Non vi ricorda un Virgo da Gundam Wing 😜 ?
Lui quando gliel'ho fatto notare di tutta risposta mi ha sfanculato goliardicamente-- Ed io che pensavo di aver trovato un altro fan inaspettato 😂

Il giorno dopo l'evento principale sarebbe stata la conferenza Dynit, che sarebbe stata rallegrata dalla consueta gunpla lottery e l'anteprima del quinto capitolo di Gundam THE ORIGIN.
Tra gli annunci la conferma della distribuzione di Bandit Flower per l'home video. Stavolta il passaggio cinematografico si salta dopo i risultati piuttosto pietosi di December Sky (complimenti, ragazzi... Davvero. Uno dei fandom più di merda dove sono capitata...), anche se questo titolo sembra far bene in home video (ho contribuito anch'io!).
Diciamo insomma che questa esperienza ha confermato al Cavazzoni & Co. che "Guerra di Un Anno o NIENTE!" che già sembra essere scontato dagli indizi raccolti in questi anni.
In sala il buon Heero del Giagun ha posto qualche altra domanda a tema gundamico: la prima riguardava la possibilità di includere Twilight Axis come extra nella release del secondo capitolo di Thunderbolt, a cui Cavazzoni ha risposto, duettando col buon Baronci di VVVVID in prima fila, che il titolo era troppo breve e insignificante per avere un qualche metodo di distribuzione... Magari si può sperare che VVVVID lo mandi in streaming gratuito, ma figuriamoci se la Sunrise approva... D'altra parte si era venduta ogni spezzone a cinque euro l'uno su Gundam Fanclub..!
Poi, la seconda domanda verteva su un'eventuale distribuzione dell'anime di Gundam Build Fighters, a cui io ho tributato il mio plauso. Naturalmente risposta negativa visto che non è UC ed è una serie lunga, trallallero.
Terza e ultima domanda, pur sapendo che la Dynit non ha da un bel pò a che fare con l'editoria, se ci sono speranze di vedere Frozen Teardrop, il romanzo di Sumisawa che fa da sequel a Endless Waltz, in italico idioma. A sorpresa, mentre la risposta "sul momento" è stata negativa, Cavazzoni non ha nascosto un certo interesse per la cosa. Recentemente Sumisawa è stato ospite all'Otakon di Washington insieme al buon Masashi Ikeda scatenando un certo delirio, anche grazie alla presentazione in anteprima dell'"Ultra Collection" dedicata a Wing, che includeva anche il romanzo Frozen Teardrop.
--Non è mancato l'intervento "Ci sono possibilità di vedere Ottavo Plotone?" che ormai è giudicato un classico di ogni conferenza Dynit per cui Cavazzoni si è lasciato a un onesto "Avete rotto il cazzo!" che ha creato un'allegra atmosfera goliardica in sala. Sono venuta poi a sapere che la domanda è stata rivolta da uno della cricca di Evangelion, che non se l'è sentita di privare la conferenza di questo grande classico...
Hey, credo che potrebbe essere un'idea: magari prendendoli per sfinimento prima o poi ce lo fanno!
Annoto poi con una certa mestizia il fuggi-fuggi generale all'annuncio della proiezione di Origin, che ha dimezzatio tragicamente la sala... Sempre meglio! Ok che era un'anteprima di 30 minuti (di cui 15 di riassunto delle puntate precedenti) ed era solamente sottotitolata e non doppiata, ma un minimo di buon cuore, cribbio...

Rimanendo in tema, dopo la conferenza mi sono fatta due chiacchiere con i ragazzi del Giagun... Che mi hanno mostrato le loro nuove prepagate!

Sembra ci fossero due spot dove era possibile farsele customizzare... Bastava solo portare un'immagine preferita, o farsene fare una sul posto a tema Zagor!
Molto carina come idea... E felice di vedere che i fan di Gundam hanno la creatività necessaria per piegare queste iniziative a loro vantaggio, eheh!

In chiusura, salto da NKGC per fare finalmente alcune foto agli strepitosi modelli in gara... Eccovene una piccola carrellata.












Il mio voto è andato alla "torta nuziale" dei Barbatos! Ho amato lo stile di Antonio sin dalla prima volta che l'ho visto ad Euroma 😍 Che ventata di aria fresca...

In breve, una Lucca dai presupposti davvero deludenti, ma che in qualche modo, ancora una volta, siamo riusciti a goderci a pieno, grazie agli straordinari personaggi che ogni anno la animano e farciscono a nostro interesse... Io ogni anno dico che sarà l'ultima edizione, che mi sono straziata le balle di questa costosa bolgia infernale e poi rieccomi là! Vedremo un pò che ci riserverà il 2018!
Lucca Comics 2017 Report! Lucca Comics 2017 Report! Reviewed by Eleonora Nappi on novembre 08, 2017 Rating: 5

Nessun commento

Featured Video