Doujinshi Gundamici: Generi e Stili

A Gundamverse.it ci piacciono un sacco i doujinshi, le fanzine giapponesi, e quindi dopo un post sulla loro storia e uno che vi fa da guida in un evento dedicato, eccoci qui a sfogliare un paio dei miei piccoli tesori per analizzare insieme i generi più particolari e iconici di cui fanno parte molti dei doujinshi dedicati a Gundam e che reputiamo degni di un bel post fotografico.


Eh sì, perchè i doujinshi non sono solo pornazzi o gag comiche, specialmente per quanto riguarda Gundam, molti sono i generi che possono interessare e intrigare anche il fan più esigente.
Visto che quest'anno poi si celebra non solo il decennale di Gundam OO ma anche e soprattutto il ventennale di Gundam W Endless Waltz, questo articolo ve lo beccate tutto a tema-- Enjoy!

Super Deformed

Il primo genere che analizziamo, soprattutto perchè è tra le prime invenzioni di Gundam, è quello dei "Super Deformed", anche detti "SD".
Si tratta di un genere molto florido con una caterva di autori davvero talentuosi!
Se pensate di poter sottovalutare questi mecha designer pucciosi non fatelo perchè dal tratto allo studio delle pose si vede che qui abbiamo a che fare con gente che conosce bene il proprio mestiere!


Queste immagini vengono da GUNDAM W AP SELECTION, lavoretto del 2013 di uno dei miei autori SD preferiti, vivi, membro del circolo vivivivi.
Vivi ha dedicato un fascicolo "AP SELECTION" a una buona parte di serie gundamiche. Il suo ultimo libro più recente è dedicato ai "frames mancanti" di Gundam Iron-blooded Orphans, il primo volume di Frame of GOETIA.
Potete vedere i suoi lavori e seguirlo su Pixiv.

MS Girls

Dopo gli SD, un altro pilastro del pop-power gundamico è da ritrovare nel fenomeno delle MS Girls, ovvero i Mobile Suits in fattezze di giovani ragazzette.
Non uno degli autori più rappresentativi del genere, ma l'unico ad aver sfornato un libro dedicato esclusivamente alle ragazzette mecha di Endless Waltz, Susagane è più che altro un autore di doujinshi SD, ma ogni tanto sembra dilettarsi anche con queste adorabili mecha lolite. Oltre a questo libro, su questo tema ne ha dedicati anche a Gundam OO e Gundam Unicorn.
Nelle sue illustrazioncine potete vedere anche la controparte SD del mecha in questione!

Nel libro ci sono anche un paio di collaborazioni-- Ecco un'illustrazione di tal Tanimezo-san dedicata all'Epyon:
Le immagini provengono dal libro COMPOSITE GRAPHICS ver.EndlessWaltz, datato 2007.
Susagane è attivo nel circolo COMPOSITE CELL. Potete trovare i suoi lavori sempre su Pixiv.

Mecha-porno

Eh sì, perchè non avete idea di quanti albi siano dedicati agli aspetti esplicitamente mecha dei robot, con livelli di dettaglio che sfiorano la perversione.
In questo genere di libri potete vedere ogni Mobile Suit, ma anche navi, sventrati e analizzati.
Il riferimento principale è certamente da ritrovare nei gunpla Master Grade, ma si indaga talmente a fondo nell'ingegneria del mezzo che ammetto di essere arrossita su un paio di pagine!


Il titolo di questo libro è GUNDAM PERFECT MECHANICS Gundam W/Endless Waltz, ed è ad opera di quel pazzo furioso di S.SHIMIZU, membro del circolo Chateau D'Assault (almeno credo si legga così-- "シャトーダッソー"). Credo possa essere definito tranquillamente un'autorità del genere, quindi se vi piacciono i mecha analizzati nei loro anfratti più reconditi con questo artista potete comprare a scatola chiusa.
Anche lui è attivo su Pixiv.

Ma che--?!

Ma poi alla fin fine il bello dei doujinshi e dei loro autori è la loro straripante fantasia-- E in quegli inaspettati cortocircuiti che ti fanno amare questo fandom ancora di più.
E' il caso dei crossover sfrenati di Nejino Willow, che in questo libro va oltre il mecha-porno e le MS Girls e ci presenta-- I personaggi della serie dark di maghette Madoka Magica sotto forma di Gundam!!
Quella che a prima vista sembra una palese presa per il culo, vista da vicino lascia abbastanza di stucco per la cura e la bellezza delle illustrazioni proposte-- E poi ti rendi conto che i mecha sono pure tutti trasformabili, e vabbeh.
C'è pure una storia dietro, con il "Kyubee" alle prese con una fantomatica "Operation Walpurgis Night"...!


Non solo Wing, Nejino se ne è uscito con efficaci mix tra Gundam e maghette anche con altre serie, parliamo di Gundam 0083, Gundam OO, G Gundam e G no Reconquista, tutti elaborati in chiave Pretty Cure! Adesso sembra essersi tranquillizzato con dei mash-up di Kamen Rider...
Il volume da cui sono tratte le foto si intitola GW.M.M ed è datato 2012.
Nejino Willow è membro del circolo Yanagiya Inflation, e anche lui ha un account Pixiv su cui tenervi aggiornati sulle sue ultime follie.

E questo piccolo articolo di intermezzo finisce qui, spero di avervi abbastanza intrigato e divertito mostrandovi una fetta "meno conosciuta" di Gundam nella cultura giapponese, magari avendovela resa anche un pò più digeribile!
Doujinshi Gundamici: Generi e Stili Doujinshi Gundamici: Generi e Stili Reviewed by Eleonora Nappi on dicembre 03, 2017 Rating: 5

Nessun commento

Featured Video