Home Top Ad

Recensione della Clear Bottle dedicata a "Gundam W Frozen Teardrop" del Gundam Cafe!

Share:
Oggi vi propongo la recensione di un prodotto che raramente approda su queste pagine, ma ho considerato interessante per il suo valore collezionistico e su cui voglio fare un paio di importanti precisazioni per chi ne stesse valutando il recupero.
Si tratta della "Clear Bottle" distribuita al Gundam Cafe nell'ambito delle celebrazioni per il 20° anniversario della rivista Gundam Ace; come sapete, infatti, il romanzo Gundam W Frozen Teardrop ha esordito proprio lì, nell'ormai lontano 2010.

In quanto matariale esclusivo in vendita per un periodo limitato in alcuni locali precisi, non è possibile acquistarla nei canali convenzionali-- Io me la sono fatta procurare dalla solita Teap, che come saprete risiede a Tokyo.
E' tuttavia possibile trovarne in negozi online specializzati nell'usato di qualità, come Mandarake e Suruga-ya.

Devo dire, una volta ricevuta sono rimasta molto delusa dalla qualità. La manifattura è decisamente rozza, e sprizza "Made in China" nella sua accezione meno lusinghiera da tutti i pori.
La clear bottle era in vendita in abbinamento con una bibita al costo di 1430 yen; a vederla, non ho dubbi che la "materia prima" sia costata al fornitore decisamente meno di 5 euro; è infatti definita "clear bottle", ma si tratta di un bicchiere di plastica con un tappo.
Il flacone, da 500 ml, include anche con un tappo alternativo da cui si può bere a mò di borraccia-- che ovviamente è troppo piccolo e quindi non si adatta all'apertura 😅

Per questo modello è stata scelta una stampa a tutta immagine semi-trasparente, che riprende i protagonisti del romanzo dalle copertine del primo e secondo volume.
L'artwork è davvero molto elegante, e il fatto che sia trasparente, dopo l'irritazione iniziale, aggiunge quel quacosa di etereo al prodotto.
La stampa tuttavia non ispira particolare fiducia e durabilità, è infatti piuttosto ruvida e granulosa, di quelle che danno l'impressione di staccarsi al primo passaggio di spugna--

Le istruzioni all'interno della clear bottle cercano infatti di allertare il proprietario ad un uso coscenzioso del prodotto-- Non và sfregata energeticamente quando la si lava, non va utilizzata in forno o in congelatore, non si lava in lavastoviglie e non è adatta a contenere alcool o liquidi caldi.
Sembrano tutto sommato istruzioni abbastanza accettabili se non fosse che-- E' classificata come PET, quindi è da considerarsi monouso!
Eh, già-- In pratica si tratta di un bicchierone di plastica che non andrebbe mai usato più di un paio di volte, perchè la sua plastica è degradabile (è infatti il materiale plastico più semplice da riciclare)!

Il mio sogno di tenermela sulla scrivania e abbeverarmici durante queste giornate estive và quindi a farsi benedire--
Quindi eccola qui a far compagnia al resto del materiale collezionistico∼

Qualora vi passasse per la testa l'idea di procurarvene qualcuna, sappiate quindi che il suo utilizzo fondamentale è a fini collezionistici-- e non, paradossalmente, alimentari!

Nessun commento