Home Top Ad

Report dell'incontro con Shin'ya Watada dedicato a "Gundam AGE Memory of Eden" al "Sunrise Festival 2021"

Share:
Ho arbitrariamente deciso che l'attuale impossibilità di viaggiare, tra ristrettezze economiche e restrizioni sanitarie, non mi impedirà comunque di fornirvi qualche contributo sui vari eventi in corso in Japan, soprattutto per quanto riguarda Gundam AGE, che quest'anno festeggia il suo 10° anniversario dalla trasmissione televisiva!
Basandoci sulle fonti giapponesi, quindi, eccovi un primo report "in smartworking" dedicato all'evento che ha visto la proiezione cinematografica di Gundam AGE Memory of Eden nell'ambito del Sunrise Festival 2021, seguita da un breve incontro con il regista Shin'ya Watada che si è offerto per qualche domanda dei fan raccolta sui social.

Il Sunrise Festival è un evento annuale che coinvolge i cinema di Tokyo, in cui lo studio di animazione propone proiezioni speciali al cinema dei suoi lavori, spesso condite con incontri con cast e staff.
L'incontro in questione si è svolto il 17 Ottobre presso la sala del cinema Piccadilly Shinjuku di Tokyo.
Quest'anno, in via del tutto eccezionale, le proiezioni speciali toccheranno anche altre città giapponesi, tra cui Osaka, Nagoya e Fukuoka, al grido della "Regeration" evocata dal titolo di questa edizione-- Vi terremo aggiornati sulla nostra pagina Facebook se ci saranno altre opportunità di incontri per AGE, anche se al momento non pare.

A condurre il talk show era presente Hiroki Kugi della Sunrise. Watada viene subito interrogato riguardo la genesi del lavoro, ed inizia dal principio: "Sono stato coinvolto nella serie televisiva come regista per ogni arco narrativo, anche se si è trattata di una collaborazione saltuaria piuttosto che di una partecipazione frequente: sono riuscito comunque a dare il mio contributo ad un episodio ciascuno per gli archi Flit, Asemu, Kio e delle Tre Generazioni. A proposito di Mobile Suit Gundam AGE MEMORY OF EDEN, a quel tempo, c'erano già delle "edizioni speciali" riassuntive di Mobile Suit Gundam SEED e Mobile Suit Gundam 00 che furono prodotte dopo la trasmissione. Per AGE, in alternativa, mi era stato chiesto se fosse possibile riprendere la storia di Zeheart e Asemu e combinarla in un unico film con dei cut animati originali. Ho subito pensato che quest'approccio sarebbe stato molto interessante, quindi ho accettato il progetto piuttosto rapidamente".

Per quanto riguarda la scelta di Asemu e Zeheart il regista confessa che "L'impressione fu che si aspettassero che completassi l'ultima parte della storia di Zeheart".

In seguito è stato il turno delle domande dei fan, selezionate dal Twitter di Gundam AGE.
La prima riguarda la sua scena preferita del film; risponde senza esitare che si tratta della scena finale, della "separazione" tra Asemu e Zeheart: "Quando ho parlato per la prima volta con il signor Kimura, che si è occupato della sceneggiatura, su come avremmo dovuto procedere, la prima scena che ci è venuta in mente è stata quella finale. Ho preparato una versione preliminare della sceneggiatura e lui si è occupato dell'adattamento. L'ultima scena è stato quindi il punto di partenza, e pensando a come arrivarci, mi sono reso conto che era necessario rappresentare correttamente il periodo scolastico".


Ci sono quindi molte scene interessanti in proposito nella prima parte del film, "come la scena del club MS, quella in cui si cerca di fermare il modello che va fuori controllo, la scena di Zeheart, Asemu e Romary che vanno nello spazio, la scena delle foto bruciate alla cerimonia di laurea-- Abbiamo lavorato a ritroso dall'ultima scena per realizzare i collegamenti di cui avevamo bisogno".

Una delle domande chiese cosa sarebbe successo se Fram fosse scesa sulla Terra con Zeheart ed insieme si fossero uniti al club dei Mobile Suit, sarebbe diventata amica di Romary--? A questo punto Watada mette la quinta ed arriva ad immaginarsi uno scenario che "potrebbe essere usato per una serie Build": "Ho pensato a come sarebbe potuta andare la storia se al centro ci fosse stato il MS Club. È la storia di un club che compete in un Campionato scolastico, dove Asemu è in una scuola ordinaria ma ha molto talento, mentre suo padre Flit è l'allenatore di una scuola forte, e Zeheart, che ne era l'asso, si trasferisce alla scuola di Asemu. Fram potrebbe ammirare Zeheart, ma è il manager della scuola rivale, e lo interroga sul perchè sia andato via--"

Un'altra domanda riguarda il personaggio di Daz Roden, che nella serie TV è un soldato fedele, mentre nel film ha un atteggiamento quasi da padre o da fratello maggiore con Zeheart: "Abbiamo cambiato il modo di rappresentare la volontà della successione di Ezelcanto nel film. Cercando di capire perché Zeheart fosse diventato così, mi sono chiesto se si potesse imputarlo alla mancanza di una figura paterna. Questa è la grande differenza tra Zeheart e Asemu. Ho pensato che il destino di Zeheart e Asemu fosse stato diviso dalla morte prematura delle persone che potevano riempire il lato paterno di Zeheart, così ho voluto accentuare questo contrasto col comportamento di Daz", racconta inoltre di come "Uno degli animatori mi chiese se in una certa scena potevamo mettere un grembiule a Daz, e io ho risposto con entusiasmo "Sì, proprio come una madre!" 😆"

Gli è stato poi chiesto perchè in Memory of Eden ci fossero così tanti modelli di produzione di massa tratti dalle MSV, e la risposta di Watada è stata che si trattava di "puro fanservice": "Ebikawa ha creato tantissimi modelli per la serie, e ci è sembrato un peccato non utilizzarli in un anime."


Un'altra domanda chiedeva su cosa si sarebbe concentrato se avesse dovuto fare un OAV su Flit, e Watada ha preso in considerazione il personaggio di Yurin: "Sarebbe interessante avere Yurin sulla Diva un po' più a lungo. Si potrebbe approfondire un po' di più la relazione tra lei ed Emily. Essendo stato incaricato di dirigere l'episodio in cui Yurin muore nell'episodio 14, sarebbe interessante costruire un po' di più lo sviluppo che lo precede."
In questo contesto ha menzionato anche eventuali cambiamenti da introdurre nell'arco di Kio, ad esempio inserendo Romary nell'equipaggio della Diva: "Penso che la crescita del Capitano Einus sia il punto principale dall'Arco Kio all'Arco della Terza Generazione, e se Romary, come ex soldato e membro della famiglia Asuno, fosse stata un cuscinetto tra Flit ed Einus, penso che lo sviluppo di questo personaggio sarebbe stato diverso."

In chiusura dell'incontro, è stato presentato il logo dedicato ai festeggiamenti del 10° anniversario, e Kugi ha ricordato ai presenti la mostra Gundam AGE World alla Gundam Base e la Fair del 10° Anniversario di Gundam AGE al Gundam Cafe, mentre Watada congedandosi ha ringraziato i presenti dandogli appuntamento ai prossimi anniversari di Gundam AGE-- Senz'altro non mancheremo, Watada-shi!



Articoli originali e crediti per le foto

Report dell'evento su Akiba Souten (Giapponese)
Report dell'evento su Gundam.info (Giapponese)

Nessun commento