Home Top Ad

[Gundam X] Mecha Database

Una rapida guida che fornisce una panoramica completa (o quasi!) sui principali modelli di Mobile Suits apparsi nell'After War.
Questa lista è stata compilata consultando database come i soliti Gundam Wiki e MAHQ (Inglese), cui vi indirizzo per ulteriori approfondimenti tecnici.

[Introduzione] [Personaggi] Mecha [Gunpla]


Freeden

GX-9900
Gundam X
Altezza: 17,1 metri
Peso: 7,5 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE
Armatura: Titanio Lunare
Pilota: Jamil, Garrod, Kai, Rick, Mana

Il GX-9900 Gundam X è un Mobile Suit che risale alla Settima Guerra Spaziale, avvenuta alla vigilia dell'introduzione del nuovo calendario chiamato "After War".
Era originariamente pilotato da Jamil, schierato contro il RMSN-002 Febral pilotato da Lancerow.
Le peculiarità dell'unità sono il Flash System, sistema di controllo remoto attraverso il pilota Newtype è in grado di controllare svariate unità di supporto dette "G-Bits", e naturalmente il terribile Cannone Satellitare, alimentato a distanza dall'unità D.O.M.E..
Durante l'ultimo conmflitto sono state prodotte svariati Gundam di questa serie; di una di queste unità entra in possesso Garrod dopo che Tifa ne indica il nascondiglio; non essendo un Newtype però, Garrod avrà spesso bisogno dell'auto di Tiffa o Jamil per attivare il Cannone Satellitare.
L'unità verrà danneggiata nello scontro con il RMSN-008 Bertigo pilotato da Carris, ma il meccanico della Freeden, Kid, riuscirà a convertire il Mobile Suit danneggiato nel nuovo GX-9900-DV Gundam X Divider, che verrà affidato a Jamil.

Nella side-story manga Under the Moonlight, ambientata sette anni dopo la conclusione degli eventi della serie TV, apparirà un'altra unità GX-9900 di colore nero, "abitata" dal misterioso pilota Kai.
Con la fuga di Kai, il Mobile suit passerà a Rick, il Vulture che lo ha scoperto, e infine a Mana, il meccanico che lo rimetterà in sesto, colorandolo di bianco.

Variazioni e
Custom
GX-9900-DV
Gundam X Divider
GX-9900
Gundam X
Kai Custom

GX-9900
Gundam X
Rick Custom



GX-9901-DX
Gundam Double X

Altezza: 17 metri
Peso: 7,8 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE
Sviluppato da: GX-9900 Gundam X
Armatura: Titanio Lunare
Pilota: Garrod

Con la fine del conflitto della Settima Guerra Spaziale, un'unità GX-9900 Gundam X viene recuperata dalle forze terrestri e convertita nel prototipo sperimentale GX-9901-DX Gundam Double X.
L'equipaggio della Freeden si affretta ad investigare salvo venir interrotti dalle forze dell'UNE.
Garrod riesce tuttavia ad impossessarsi del nuovo Mobile Suit, e trarre in salvo i suoi compagni, reclamando per sè la nuova unità.
Il Gundam Double X è dotato di uno straordinario armamento che include due Cannoni Satellitari ma è privo di Flash System: è però compatibile con piloti non Newtype, ed in questo modo anche Garroid riesce ad attivare e utilizzare i cannoni senza aiuti esterni.
Il Gundam Double X verrà gravemente danneggiato sul finale, durante lo scontro con i fratelli Frost.



GT-9600
Gundam Leopard
Altezza: 16,8 metri
Peso: 8,5 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE
Armatura: Titanio Lunare
Pilota: Roybea

Come il GX-9900 Gundam X, anche il GT-9600 Gundam Leopard è un mezzo risalente alla Settima Guerra Spaziale appartenente alle forze terrestri; anch'esso è quindi dotato di Flash System, anche se nella serie i suoi G-Bits non vengono mai mostrati in azione.
Un'unità entra in possesso del mercenario Roybea, a servizio della Freeden, che si avvale della sua straordinaria potenza di fuoco e resistente corrazza.
L'unità è dedicata al solo combattimento terrestre in presenza di gravità, ma Kid, meccanico della Freeden, realizzerà uno speciale booster "S-1" attraverso il quale le sarà possibile convertirsi ad ambienti anfibi.
L'unità uscirà gravemente danneggiata nello scontro con il NRX-010 Gable, e verrà riconvertita nel GT-9600-D Gundam Leopard Destroy, che vedrà molti dei suoi armamenti standard riconvertiti ad armi ai raggi.

Variazioni e
Custom
GX-9600-D
Gundam Leopard Destroy


GW-9800
Gundam Airmaster
Altezza: 17,2 metri
Peso: 6,9 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE
Armatura: Titanio Lunare
Pilota: Witz

Come il GX-9900 Gundam X, anche il GW-9800 Gundam Airmaster è un mezzo risalente alla Settima Guerra Spaziale appartenente alle forze terrestri; anch'esso è quindi dotato di Flash System, anche se nella serie i suoi G-Bits non vengono mai mostrati in azione.
Un'unità entra in possesso di Witz, mercenario assoldato dalla Freeden.
La peculiarità di questo mezzo è la presenza del TransSystem, un design concept che permette al Mobile Suit di trasformarsi in un caccia in grado di affrontare il volo atmosferico.
Il concept innovativo per l'epoca, non si dimostra però particolarmente efficacie contro i nuovi mezzi della NUNE, e dopo uno scontro con il NRMA-006 Gadeel presso lo stato di Estard, viene convertito in GW-9800-B Gundam Airmaster Burst, che con un'armatura rinforzata, nuovi armamenti e una maggiore propulsione, ottimizza al meglio le capacità del pilota nel combattimento aereo.

Variazioni e
Custom
GX-9600-B
Gundam Airmaster Burst


Terra delle Nazioni Unite

DT-6800A
Daughtress
Altezza: 16,3 metri
Peso: 7 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE

Il DT-6800A Daughtress è il Mobile Suit di produzione di massa dell'UNE, e risale ai tempi della Settima Guerra Spaziale; visto che quel conflitto fu combattutto mandando in prima linea i potenti Gundam, moltissime unità sono sopravvissute, e parecchie vengono ancora impiegate con profitto sia dall'esercito regolare che da mercenari e Vultures.
E' stato sviluppato dal carrarmato DT-6800 Daughtress Tank.
Pur essendo un Mobile Suit dalle prestazioni datate, dimostra ancora un'efficiente versatilità, il che lo rende particolarmente popolare nonostante l'introduzione di Mobile Suit sostitutivi dalle prestazioni più elevate.

Variazioni e
Custom
DT-6800
Daughtress Tank
DT-6800C
Daughtress Command
DT-6800F
Daughtress Flyer
DT-6800W
Daughtress Weapon
DTM-7000
Daughseat


NRX-009 (NR-001)
Balient
Altezza: 17 metri
Peso: 6,2 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE

Il NRX-009 Balient è uno dei primi Mobile Suits di nuova generazione sviluppati dall'UNE per rimpiazzare gli ormai obsoleti DT-6800A Daughtress.
Adotterà il numero di serie NR-001 quando ne verrà approvata la produzione di massa.
Estremamente versatile e resistente, il Balient è utilizzabile sotto gravità che nello spazio, oltre ad essere anche adatto per il volo in atmosfera. Con la proclamazione della NUNE, sarà adottato come modello simbolo della rinnovata organizzazione.



NRX-0013
Gundam Virsago
Altezza: 17,8 metri
Peso: 8,1 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE
Pilota: Shagia

L'NRX-0013 Gundam Virsago è uno dei primi modelli Gundam prodotti dalle forze terrestri dopo il conflitto della Settima Guerra Spaziale.
E' dotato di un potente Cannone Mega-Sonico all'interno del busto, e degli artigli retrattili dotati di ulteriori cannoni sulle estremità nelle braccia; i suoi armamenti, secondi solo a quelli del Gundam X, possono essere utilizzati anche da piloti non Newtype.
Con il furto dell'unità GX-9901-DX Gundam Double X e l'entrata in campo delle nuove unità Gundam, anche per il Gundam Virsago si giudicherà necessario un ulteriore upgrade, che porterà allo sviluppo del NRX-0013-CB Gundam Virsago Chest Break. Questa nuova unità presenterà uno sviluppo della potenza di fuoco del Cannone Mega-Sonico grazie alla nuova alimentazione satellitare, ispirata a quella del Gundam X, e attivata grazie al supporto del NRX-0015-HC Gundam Ashtaron Hermit Crab.
La nuova unità si dimostrerà particolarmente nociva, dando filo da torcere a Garrod a bordo del suo Double X.

Variazioni e
Custom
NRX-0013CB
Gundam Virsago Chest Break


NRX-0015
Gundam Ashtaron
Altezza: 19,5 metri
Peso: 10,2 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: UNE
Pilota: Olba

L'NRX-0015 Gundam Ashtaron è uno dei primi modelli Gundam prodotti dalle forze terrestri dopo il conflitto della Settima Guerra Spaziale.
La sua peculiarità è la capacità di trasformarsi in Mobile Armor, e la sua funzione è praticamente di supporto all'unità gemella, il Gundam Virsago.
In modalità Mobile Armor può fare uso dei micidiali artigli nucleari a forbice utili sia nel combattimento ravvicinato che a distanza, perchè montati di speciali cannoni.
Con il furto dell'unità GX-9901-DX Gundam Double X e l'entrata in campo delle nuove unità Gundam, anche per il Gundam Ashtaron si giudicherà necessario un ulteriore upgrade, che porterà allo sviluppo del NRX-0015-HC Gundam Ashtaron Hermitcrab. Questa nuova unità presenta dimensioni maggiori e degli artigli aggiornati nelle prestazioni, ma soprattutto, di concerto con il NRX-0013-CB Gundam Virsago Chest Break, è in grado di accumulare energia direttamente dal satellite D.O.M.E. per attivare i cannoni dell'unità gemella.

Variazioni e
Custom
NRX-0015HC
Gundam Ashtaron Hermit Crab


NRX-018-2
Daughtress Neo
Altezza: 18,2 metri
Peso: 8 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: NUNE
Sviluppato da: DT-6800A Daughtress

Una volta istituita, la NUNE continua lo sviluppo di nuovi Mobile Suits in grado di sostenere le nuove tecnologie e i nuovi campi di battaglia in preparazione di un nuovo conflitto.
Sviluppato dal modello di produzione di massa DT-6800A Daughtress, il Daughtress Neo è stato pensato come unità versatile per il combattimento terrestre e in assenza di gravità, come diretta risposta al nuovo modello della SRA, il RMS-019 Crouda.



Armata della Rivoluzione Spaziale

RMS-006
Jenice
Altezza: 16,6 metri
Peso: 7,7 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: SRA
Pilota: Ennil, Wedoba

Il RMS-006 Jenice è il Mobile Suit di produzione di massa della SRA, e risale ai tempi della Settima Guerra Spaziale; sorprendentemente moltissime unità sono sopravvissute dopo aver raggiunto la Terra nella fuga dalle apocalittiche fasi finali del conflitto, e parecchie vengono ancora impiegate con profitto da mercenari e Vultures, che provvedono a customizzarle ed aggiornarle secondo le loro necessità.
Il Jenice è particolarmente versatile perchè, nonostante le scarse prestazioni, è resistente, adatto all'atmosfera come all'assenza di gravità, e compatibile con vari armamenti a seconda delle necessità.

Variazioni e
Custom
RMS-006G
Jenice Kai
(Ennil Custom)

RMS-006G
Jenice Kai "Slash Buffalo"
(Wedoba Custom)



RMS-007G
Juracg
Altezza: 16,3 metri
Peso: 6,9 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: SRA
Pilota: Ennil

Il RMS-007G Juracg è un altro Mobile Suit risalente alla Settima Guerra Spaziale, dedicato ad operare in zone climatiche polari, o comunque a bassa temperatura.
Una unità soprannominata "Orso Polare" fa la sua comparsa a Fort Severn, pilotata dalla Vulture Ennil.



RMS-009
Septem
Altezza: 16,5 metri
Peso: 9 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: SRA

Il RMS-009 Septem è un altro Mobile Suit risalente alla Settima Guerra Spaziale, è un'unità di produzione di massa dedicata al combattimento ad alte velocità grazie al sistema di hovering impiantanto negli arti inferiori.
Nonostante l'età è un'unità ancora impiegata con profitto tra le fila dell'esercito SRA, oltre che dai soliti Vultures e mercenari.



RMS-014
Octape
Altezza: 17,2 metri
Peso: 9,3 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: SRA



Il RMS-014 Octape è l'ultimo Mobile Suit prodotto durante la Settima Guerra Spaziale, e quindi il più recente e sofisticato del lotto, tanto da riuscire a tenere testa a unità più recenti come il NRX-009 Balient delle forze terrestri ed essere perciò ancora regolarmente impiegato nell'esercito regolare del SRA.
E' dotato di cannoni a mitraglia da 50mm sul torso, ed è compatibile con molte armi di rapido utilizzo.
Il cosiddetto RMS-014G Octape Kai è la versione convertita ad uso terrestre dai vari gruppi di Vultures e mercenari.

Variazioni e
Custom
RMS-014G
Octape Kai


RMSN-008
Bertigo
Altezza: 18,5 metri
Peso: 7,2 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Pilota: Carris

Il RMSN-019R Bertigo è un Mobile Suit risalente alla fase finale della Settima Guerra Spaziale, un mezzo formidabile a uso esclusivo Newtype.
La sua arma più potente sono i bits, piccole armi ai raggi controllabili remotamente dal pilota che permettono attacchi multidirezionali a distanze variabili.
Protagonista dell'Operazione Lilac, questa linea di Mobile Suits prodotta in quantità limitatissima di scorta al Mobile Armor MAN-003 Patulia è stata distrutta durante l'entrata in atmosfera da un attacco terrestre, ma un'unità è stata apparentemente rimessa in operativo presso Fort Severn, e affidata al Newtype artificiale Carris.
Questa unità danneggia pesantemente il Gundam X di Garrod durante uno scontro diretto.



RMS-019
Crouda
Altezza: 18 metri
Peso: 8,4 tonnellate
Generatore: Reattore Ultracompatto a Fusione
Manufattura: SRA
Pilota: Lancerow

Il RMS-019 Crouda è il primo Mobile Suit sviluppato dalla SRA dopo il conflitto della Settima Guerra Spaziale, da cui uscì devastata.
E' stato sviluppato e prodotto con l'intenzione di sostituire gli ormai obsoleti RMS-006 Jenice, ed oltre a evidenti miglioramenti ingegneristici può vantare la capèacità di resistere a un colpo diretto di arma ai raggi.
Nonostante gli evidenti miglioramenti, tuttavia, presenta un difetto di progettazione cruciale: è infatti possibile abbatterlo con un solo colpo se si mira allo scarico situato a fronte del Mobile Suit.
Nello scontro diretto, il Crouda si rivela decisamente superiore al nuovo modello terrestre NRX-018-2 Daughtress Neo.

Variazioni e
Custom
RMS-019R
Crouda
(Lancerow Custom)

Nessun commento