[Gundam Wing] Fazioni e Personaggi

In questa paginetta cerco di fornirvi un rapido schieramento delle forze in campo e i suoi protagonisti.
Le informazioni sono per lo più desunte dalla Gundam Wiki (Inglese) e dal sito AboutGundamWing (Inglese), dove vi indirizzo sempre per biografie più dettagliate.
Attenzione, tutte le biografie contengono !SPOILERS!.


[Introduzione] Personaggi [Mecha] [Gunpla]


Le Colonie

Heero Yuy
Heero Yuy, l'originale, era un leader dell'Indipendenza delle Colonie che caldeggiava la risoluzione pacifica del conflitto con la Terra e promuoveva la politica pacifista sia nelle Colonie che sulla Terra, dove godeva di un certo seguito.
Fu assassinato il 7 Aprile AC 175, probabilmente su mandato di OZ da Odin Lowe, un cecchino, come rivelato nel manga Episode Zero. Sempre in questo manga verrà rivelato che Lowe fu anche il mentore dell'Heero Yuy che piloterà il Wing Gundam.
La morte di Heero Yuy getterà le Colonie nel panico e rafforzerà la repressione dell'Alleanza.
Nel romanzo Frozen Teardrop viene rivelato che Heero passò la gioventù sulla Terra, dove per alcuni anni fu il tutore di Katrina Peacecraft, una delle eredi al trono del Regno di Sanc.

Dekim Barton
Braccio destro di Heero e suo più stretto collaboratore, Dekim era un promotore delle idee di Heero, ma dopo la sua efferata esecuzione iniziò a sviluppare un tremendo senso di vendetta verso la Terra, tale da tradire tutti i vecchi ideali dell'amico.
Insieme a Quinze fu uno degli ideatori dell'Operazione Meteora, atta a bombardare la Terra con le colonie in disuso per poi garantirsene l'obbedienza grazie alla pressione bellica dei Gundam.
Ciò che nasceva come vendetta presto si tramuta in sete di potere.
Col fallimento dell'Operazione Meteora e la morte del figlio, Dekim fa perdere le sue tracce e inizia a progettarne una nuova versione con la nipote come protagonista in Endless Waltz.
Nel manga Episode Zero si occupa dell'esecuzione di Lowe.



▬ Organizzazione per la Liberazione delle Colonie
Originariamente ideata da Heero Yuy come movimento politico, viene rivitalizzata da Quinze e Dekim come movimento rivoluzionario dopo il giro di vite imposto dall'Alleanza alla libertà delle Colonie.
Fanno parte di questa organizzazione gli scienziati a capo del progetto di sviluppo dei Gundam e i piloti degli stessi.
Originariamente foraggiata dalla Barton Foundation, gli scienziati decidono di ribellarsi ai piani omicidi di Quinze e Dekim diventando di fatto un'organizzazione indipendente ma dai confini operativi molto labili e sostanzialmente scollegati tra loro.

Gli Scienziati
I cinque scienziati anonimi a capo della progettazione dei cinque Gundam, ognuno nativo di un Colony Cluster differente, ma tutti accomunati da un passato ed aspettative comuni.
Originariamente erano impiegati da OZ per la costruzione e lo sviluppo di Mobile suits: dal loro lavoro nacque l'OZ-00MS Tallgeese. Con l'uccisione di Heero Yuy, disapprovando i metodi di OZ i cinque scienziati fuggirono rifugiandosi sulle Colonie, dove idearono un mezzo capace di contrastare il Tallgeese da tutti i punti di vista, l'XXXG-00W0 Wing Gundam Zero. Sconvolti però dalle prestazioni del mezzo, consapevoli della carneficina che un'arma simile avrebbe significato, decisero di abbandonarne il progetto, ma svilupparlo indipendentemente quando i tempi saranno stati maturi.
Questa occasione si presentò con la pianificazione dell'Operazione Meteora.

Questi gli scienziati, la loro provenienza e i mezzi da loro progettati:
Dottore J (L1) - XXXG-01W Wing Gundam
Professore G (L2) - XXXG-01D Deathscythe
Dottore S (L3) - XXXG-01H Gundam Heavyarms
Istruttore H (L4) - XXXG-01SR Gundam Sandrock
Maestro O (L5) - XXXG-01S Shenlong Gundam

Una volta venuti però a conoscenza dei dettagli dell'Operazione Meteora e del genocidio che implicava, decidono di boicottarla e rilasciare i Gundam con i loro piloti prima del previsto, in modo da far saltare il bombordamento di Colonie, affidando ai giovani piloti il loro desiderio per il futuro.
In seguito gli scienziati saranno rapiti da OZ e costretti nuovamente a lavorare per loro. In seguito riusciranno a fuggire e associarsi ai piloti dei Gundam in maniera definitiva, ma durante la cattività progettano i terribili Vay Eate e Mercurius, e portano a compimento la Mobile Doll Virgo... Questo dettaglio dimostra che, nonostante i propositi di pace e indipendenza, non possono fare a meno di lavorare e sperimentare sui MS essendone la ricerca e lo sviluppo la loro ragione di vita, o qualcosa di cui comunque non possono fare a meno. Durante la serie sicuramente vengono infatti rappresentati come personaggi ambigui ed estremamente eccentrici.

Heero Yuy
Uno dei protagonisti della serie, pilota dell'XXXG-01W Wing Gundam e in seguito del XXXG-00W0 Wing Gundam Zero durante la serie e del custom del Wing Gundam Zero in Endless Waltz, è il pilota del Cluster L1.
E' di origine giapponese, preso sotto custodia dal Dottore J e chiamato come il famoso politico pacifista dopo la parentesi con Odin Lowe, che nel romanzo Frozen Teardrop viene rivelato essere suo padre.
Heero ha un carattere apparentemente freddo e distaccato, mentre le sue doti militari e atletiche lo rendono degno del soprannome "Perfect Soldier".

Duo Maxwell
Duo è il pilota dell'XXXG-01D Gundam Deathscythe e in seguito del XXXG-01D2 Gundam Deathscythe Custom è il pilota del Cluster L2.
Ha adottato il nome "Duo" in memoria dell'amico morto Solo, e il cognome Maxwell dal sacerdote che si occupava dell'orfanotrofio cui era solito rifugiarsi dalla vita sulla strada.
Da questo passato pregno di tragedie e fatalismo, Duo inizia a fantasticare sulla teoria del "Dio della Morte".
In Episode Zero è rivelata la sua appartenenza allo Sweeper Group, in cui viene spiegato il suo rapporto col Professore G e il Deathscythe.
Duo, nonostante il tragico passato e il gusto del macabro, è un ragazzo socievole ed estroverso, e più volte cerca di collaborare o stringere amicizia con gli altri piloti, solitamente fallendo.

Trowa Barton (originale)
Figlio ed erede di Dekim Barton, è il pilota originario dell'XXXG-01H Gundam Heavyarms.
Fu ucciso da un meccanico terrorizzato per la sorte della sua famiglia sulla Terra qualora l'Operazione Meteora fosse andata a buon fine.

Trowa Barton
Trowa è il pilota dell'XXXG-01H Gundam Heavyarms e in seguito dell'XXXG-01H2 Gundam Heavyarms Custom. E' il rappresentante del Cluster L3, nonostante sia nato sulla Terra.
In Episode Zero ci è rivelata la sua infanzia come pilota di Mobile Suit mercenario, dopo la quale si traferì sullo spazio trovando lavoro nella Barton Foundation come meccanico, facendosi chiamare Nanashi, "Senza Nome".
Si stava occupando della messa a punto dell'Heavyarms durante la morte del vero Trowa: il ragazzo decide di prenderne il posto per nascondere l'accaduto e seguire il desiderio del Dottor S di rivedere il piano originale per l'Operazione Meteora.
Durante la serie vediamo come Trowa abbia una passione per il doppiogioco e le coperture, risultato del suo addestramento militare pratico atto alla sopravvivenza e la raccolta di informazioni: inizialmente entra in un circo, poi tra le file di OZ e in Endless Waltz nell'esercito di Mariemaia, ovviamente sempre collaborando con la causa degli altri piloti.
Nel romanzo Frozen Teardrop viene confermata la tesi secondo la quale Trowa è il fratello scomparso di Catherine, vittima di amnesia dopo l'incidente che l'ha separato dalla sua famiglia: il suo vero nome è quindi Triton Bloom.
Trowa è il più addestrato e professionale dei cinque piloti, ma è anche il più sensibilmente impressionabile nonostante l'aspetto, a causa dei vari traumi vissuti sul campo di battaglia e l'insicurezza datagli dall'assoluta mancanza di ricordi sul suo passato, e quindi di identità.

Quatre Raberba Winner
Quatre è il pilota dell'XXXG-01SR Gundam Sandrock e in seguito dell'XXXG-01SR2 Gundam Sandrock Custom, rappresentante del Cluster L4.
Contrariamente al resto dei piloti, Quatre ha un background prestigioso e nobiliare, essendo l'unico erede maschio della prestigiosa famiglia Winner.
Vittima di un rapporto terribile col padre, di cui non condivide affatto la visione pacifista per lui solo segno di colpevole passività, decide di collaborare con l'Operazione Meteora e l'Istruttore H, soprattutto dopo aver conosciuto ed aiutato i Maganac Corps, aver avuto a che fare con la repressione dell'Alleanza.
Sarà il padre di Quatre, Zayeed, a modificare l'Operazione Meteora con l'aiuto dell'Istruttore H, evitando il genocidio e che le mani del figlio si sporchino di sangue innocente.
Quatre ha una personalità molto sensibile, un'umanità e un senso di giustizia molto spiccato. Desidera fortemente la pace, ma auspica che essa provenga da entrambe le parti in conflitto, e non che diventi un pretesto per calpestare i diritti altrui.
Nonostante l'aspetto delicato, Quatre è il pilota che sembra avere più resistenza fisica e psicologica, diventando l'unico pilota in grado di gestire lo ZERO System ad altissimi livelli; ha anche eccezionali doti ingegneristiche, riuscendo a portare a termine lo sviluppo dell'XXXG-00W0 Wing Gundam Zero, il progetto originale abbandonato dai cinque scienziati, da solo.
Nel romanzo Frozen Teardrop viene rivelata l'esistenza di un suo clone genetico da usare come "banca di organi" ordinato dal padre in caso di emergenza, la sorella Katherine.

Wufei Chang
Pilota dell'XXXG-01S Shenlong Gundam e in seguito dell'XXXG-01S2 Altron Gundam, Wufei è il rappresentante del Cluster L5.
Nel manga Episode Zero ci è rivelato che originariamente Wufei era stato destinato a un futuro di studioso, e decide di armarsi contro l'Alleanza diventando il pilota dello Shenlong solo in seguito alla morte per mano di OZ della giovane moglie, Meilan Long.
Il soprannome con cui chiama la sua macchina, "Nataku", è quello con cui era solita riferirsi a sè stessa la combattiva Meilan.
Wufei è l'unico pilota a trasgredire gli ordini per l'Operazione Meteora di sua iniziativa, andando contro sia il Maestro O che il leader della propria colonia, questo a causa del suo straordinario senso di giustizia e lealtà.
Wufei crede che solo la forza e la vittoria siano gli indicatori della giustizia della strada percorsa, in reazione all'ingloriosa fine di Meilan, coinvinzione cui si ricrederà grazie all'interazione con gli altri piloti e con il suo acerrimo nemico, Treize.
In Endless Waltz decide di entrare tra le fila Mariemaia per capire qual'è il vero ruolo della pace nella società, ma anche a causa del rimorso per l'uccisione di Treize.
In Frozen Teardrop diventa il leader dei Preventers.



▬ White Fang
Organizzazione terroristica che ha come scopo l'indipendenza delle Colonie dal governo terrestre, formatasi subito dopo il fallimento dell'Operazione Meteora per perseguire il suo progetto originale.
Con la scissione in OZ nella fazione fedele alla Fondazione e quella fedele a Treize, molti loyalisti di Treize entrano nei ranghi della White Fang.

Quinze
Un devoto seguace di Heero Yuy, perde completamente fiducia e speranza nell'umanità con la sua morta, e idea l'"Operazione Meteora" con l'amico Dekim Barton, anche lui collaboratore di Heero.
Mentre però Dekim è mosso da interessi personali, i sentimenti di Quinze appartengono più alla sfera della vendetta sfrenata e del nichilismo.

Milliardo Peacecraft
Fratello di Relena sotto le mentite spoglie dello "Special" Zechs Merquise, Milliardo decide di rivelare la sua identità all'indomani della rifondazione del Regno di Sanc e dei suoi ideali pacifisti da parte di Relena, di cui si riciclerà ambasciatore nello spazio.
Dopo la distruzione del regno, la sua incapacità di intervenire e l'assunzione di Relena a "regina" del nuovo rimescolamento atlantico ad opera della Fondazione Romefeller, Milliardo decide di diventare il leader della White Fang su invito di Quinze, alla ricerca di una forte personalità in grado di combattere con Relena e Treize.
Personaggio pieno di conflitti e contraddizioni, questa sua identità è forse la più "falsa" e quella con cui si trova meno a suo agio.


Per ulteriori info, guardate Zechs Marquise sotto "Le Forze Terrestri".



▬ Armata di Mariemaia
L'Armata di Mariemaia fa la sua comparsa nell'AC 196, in quello che diverrà noto come "La Ribellione di Mariemaia", un tentativo estremo di colpo di stato foraggiato da Dekim Barton e impersonato da Mariemaia Kushrenada, presentata come legittima governatrice della Sfera Terrestre a causa della sua parentela con Treize e il suo peso politico come erede di una delle più potenti famiglie coloniali.
In realtà frutto dell'ultimo, demenziale tentativo di Dekim Barton di ottenere il potere a lungo agognato, la Ribellione verrà sedata nello spazio di tre giorni dai piloti dei Gundam.

Mariemaia Kushrenada
Figlia illegittima di Treize avuta durante una "scappatella" con Leia Barton, che all'epoca faceva l'infermiera in un ospedale dove Treize era in cura in seguito a delle ferite riportate durante uno scontro tra OZ e dei ribelli capeggiati da Quinze e supportati da Dekim.
Mariemaia è stata cresciuta dal folle nonno con l'indole della leader e della dittatrice, convinta che le sue azioni incarnino i desideri del padre. Si tratta però pur sempre di una bambina immatura utilizzata e sacrificabile, e quando il piano di Dekim viene rivelato, si sacrifica prendendo un proiettile destinato a Relena.
Viene in seguito soccorsa da Lady Une che la adotterà diventandone la tutrice.

Le Forze Terrestri

▬ United Earth Sphere Alliance
Lo schieramento delle Forze Terrestri, la UESA rappresenta l'entità politica del pianeta, inclusa la sfera Terrestre delle Colonie.
In seguito, col colpo di stato di OZ governata dalla fazione della Fondazione Romefeller nell'AC 195 prenderà il nome di Earth Sphere Unified Nation (ESUN), per mantenerlo una volta risolto il conflitto, promuovendo stavolta un pacifico dialogo con le Colonie.

Generale Septem
Generale a capo dell'UESA, è uno delle autorità favorevoli all'uso della forza nella repressione delle Colonie e che auspica un intervento armato contro di esse.
Durante l'attacco dei Gundam durante una conferenza alleata, è portato in salvo da Treize, imboccato per dichiarare guerra alle Colonie e infine ucciso da Lady, garantendo lo sbriciolamento della struttura alleata a favore di OZ.

Feldmaresciallo Noventa
Uno dei tanti partecipanti alla conferenza alleata a promuovere il dialogo con le Colonie e il raggiungimento di una soluzione pacifica.
A causa di un inganno di OZ, sarà ucciso da Heero insieme ad altri fautori alleati del dialogo coi coloni.

Sally Po
Maggiore dell'esercito alleato, si troverà nei guai col colpo di stato di OZ, improvvisamente costretta a combattere contro i suoi stessi alleati.
Riuscita a scampare dagli assalti, abbandonerà i gradi alleati per agire indipendentemente in favore dei piloti dei Gundam, in cui percepisce la possibilità di cambiamento.
In seguito rientrerà nei ranghi alleati, diventando un membro del gruppo di sicurezza segreto noto come Preventers col nome in codice "Water".



▬ Fondazione Romefeller/ OZ (Organization of Zodiac)
OZ è una divisione delle forze armate alleate, una forza speciale d'elite con una specializzazione in Mobile Suits, ma in pratica il braccio armato della Fondazione Romefeller, società segreta terrestre di stampo nobiliare e guerrafondaio, che foraggiando la UESA sin dalla sua fondazione coi profitti dell'industria militare se ne è garantita la sudditanza e il controllo.

Duca Dermail
Personalità a capo della Fondazione è il suo più coriaceo e prominente rappresentante, appassionato sostenitore della guerra e della corsa agli armamenti, considerato il metodo più efficacie per garantirsi sicurezza e pace.
Dopo la ribellione di Treize e la sua rimozione, prende possesso di OZ, e decide di mettere a capo della neonata ESUN la giovane e carismatica Relena, convinto di poterla controllare.
Al contrario, la politica promossa da Relena, che riscontra il favore dei leader dell'ESUN è in aperto contrasto con le aspettative di Dermail, che si vede ridimensionato nella sua influenza-- Verrà ucciso dalle Mobile Doll della White Fang durante un trasferimento nello spazio, nel tentativo di supervisionare l'operato delle sue truppe cercando di ritrovare l'approvazione dei suoi colleghi.

Ken Tsubarov
Altro personaggio profondamente antagonistico della serie, Tsubarov è un membro della Fondazione amico di Dermail e l'ingegnere dietro il progetto delle Mobile Dolls.
Dopo la fuga dei cinque scienziati, fu lui a portare avanti il progetto dei mobile suits della Fondazione, a ideare il Leo e molti degli altri progetti alleati.
Caratterizzato orribilmente, non esita a rivoltarsi contro chi gli manifesta ostilità o supporto, e cerca di uccidere i cinque scienziati tenuti prigionieri sulla base lunare, i piloti dei Gundam e la stessa Lady Une, che nonostante l'opposizione di Treize aveva sempre supportato l'idea dei Mobile Dolls vedendoli come un'alternativa meno cruenta alla morte dei soldati in battaglia.
Spinto da megalomania e da una perversa curiosità che lo porta a studiare progetti sempre più letali, morirà in un'esplosione scatenata dall'intervento di Wufei col suo Altron Gundam, segnando di fatto la fine della Fondazione.

Treize Kushrenada
Giovane e carismatico membro della Fondazione, diventa leader di OZ nell'AC 193, in seguito alla morte di Chilias Catalonia, figlio di Dermail.
Nel manga Episode Zero è rivelato il suo passato di istruttore di Mobile Suit nell'AC 188, rivelandoci la prima operazione degli "Specials", un'unità di OZ dedicata all'utilizzo dei MS in battaglia.
Promuove il colpo di stato che nell'AC 195 porterà alla dissoluzione dell'UESA, ma in seguito entrerà in conflitto con Dermail e Tsubarov per la pensata delle Mobile Doll che a suo avviso privano la guerra della sofferenza e del sacrificio e quindi della sua importanza come evento umano.
Personaggio complesso, rappresenta tutto ciò che c'è di vecchio nell'Alleanza, ma al tempo stesso ne è anche un esempio di purezza e senso di responsabilità, che, seppur anacronistica, dota il personaggio di un indiscutibile fascino. Conscio del fallimento del ruolo della Fondazione nel confronto contro i piloti dei Gundam, abbraccia la filosofia del "perdente", fantasticando sulla sua uscita di scena come memorabile, sul campo di battaglia.
Con la morte di Dermail e il caos generato dalla White Fang, torna al potere, libera Relena dei suoi obblighi con l'ESUN e se ne mette a capo, guidando l'attacco contro la Wind Fang del suo amico Milliardo, nella speranza di un duello. Incontra però il secco rifiuto di Milliardo, e dopo essere stato salvato per un pelo da una Lady rediviva, viene in seguito ucciso da Wufei in un toccante duello nel mezzo della battaglia.

Zechs Marquise
Compagno di Accademia di Treize e Noin, e amico intimo di entrambi, dietro il "Barone Fulmine" si nasconde in realtà il tormentato figlio dello scomparso monarca del regno di Sanc, Milliardo Peacecraft.
Incapace di reputarsi degno degli ideali del padre, incarnati a pieno dalla sorella Relena, Zechs si interroga spesso sul suo ruolo e il suo valore.
Dopo essere stato informalmente cacciato dalle fila di OZ, nonostante il tentativo di intermediare dell'amico Treize, trova rifugio nel regno di Sanc, cercando di trovare il suo spazio come ambasciatore sulle Colonie.
La vita displomatica di Zechs durerà poco, infatti verrà in seguito avvicinato da Quinze che gli offrirà la posizione di leader del White Fang, cui infine si ribellerà portandolo alla morte nella distruzione della corrazzata spaziale Libra.
Dato per morto alla fine della serie, riciccerà fuori in Endless Waltz alla guida dell'OZ-00MS3 Tallgeese III dove viene rivelata la sua appartenenza al gruppo segreto alleato dei Preventers col nome in codice "Wind".
Con la risoluzione del conflitto viene mostrato sulla rotta per Marte insieme a Noin.

Lady Une
Fedele seguace di Treize, Lady è uno dei personaggi più ambivalenti della serie, in bilico tra la militarista assetata di sangue e la diplomatica con a cuore la pace nel mondo.
Col procedere della serie, inizia a tendere verso questa seconda versione con sempre più equlibrio, trovando finalmente la sua dimensione e incarnando gli ideali di Treize, che si rende conto dei sentimenti per la donna solo dopo che è costretta in un coma a causa del tradimento di Tsubarov.
Fa le veci di Treize dirigendo le operazioni delle truppe durante il conflitto tra ESUN e Wild Fang, e infine abbraccia gli ideali di Relena, entrando nei Preventers.
In Endless Waltz, con la fine della Ribellione di Mariemaia e il salvataggio della bambina, decide di diventarne la tutrice legale, probabilmente in onore della memoria di Treize.

Dorothy Catalonia
Nipote del Duca Dermail, cugina di secondo grado di Treize e figlia dell'ex comandante di OZ, Chillias Catalonia, Dorothy si presenta da subito come l'esatto opposto di Relena.
La sua prima apparizione è durante la costituzione del regno di Sanc sotto l'egida di Relena, dove si infiltra nell'Istituto spacciandosi per un'allieva quando in realtà è una spia della Fondazione, ribadendo l'inconsistenza dell'ideale di Relena, soprattutto dopo la capitolazione del regno sotto i colpi di OZ.
Con la morte di Dermail si trasferisce nello spazio dove incontra Milliardo e decide di entrare nella White Fang, eccitata all'idea di assistere allo scontro del secolo.
Nella White Fang prende dimestichezza con lo ZERO System che le permette di controllare a distanza un esercito di Virgo II, con cui godrà di uno scontro magistralmente gestito da Quatre.
In Endless Waltz fornisce supporto logistico ai Gundam dimostrando di avere a cuore la pace sulla Terra e in Frozen Teardrop verrà rivelata nell'inedito ruolo di Presidente dell'ESUN.

Lucrezia Noin
Compagna di Accademia di Treize e Zechs in gioventù, allieva di Treize nell'AC 188, Noin è una militare leale e devota, specialmente per quanto riguarda il biondo Zechs.
Nonostante la severa mentalità militare dimostra una pazienza spiccata e degli atteggiamenti quasi materni.
Il suo primo incontro coi piloti dei Gundam sarà in concomitanza con l'attacco all'Accademia dela lago Victoria, che la vedrà scontrarsi con Wufei, e da allora finirà sempre più invischiata nei loro affari, fino a provvedere all'armamento del regno di Sanc alle spalle di Relena ma in lungimirante previsione di futuri attacchi.
Si distacca da Zechs quando questi decide di diventare leader dei White Fang, eventualmente combattendo anche contro di lui, per poi seguirlo non sentendosela di abbandonarlo.
Su invito di Lady Une, riprende il combattimento finale tra Zechs e Heero, mandandolo in mondovisione come esempio delle brutture della guerra e la necessità di una risoluzione pacifica.
Seppur dato morto nella distruzione della Libra, Noin continua a credere nella sopravvivenza di Zechs, che infatti rifarà capolino sano e salvo in Endless Waltz.
Anche Noin entrerà nei Preventers dove sarà nota col nome in codice "Fire".

Hilde Schbeiker
Hilde è una volontaria dell'esercito di OZ di stanza sulle Colonie.
Incontra Duo durante il suo servizio, e l'incontro col ragazzo la porta a rivedere la sua affiliazione con OZ.
In seguito si trasferirà su L2 come civile, dove conviverà con Duo fino alla loro separazione causata dall'invasione della colonia di White Fang e la seguente fuga di Duo.
Hilde collaborerà ancora con Duo infiltrandosi nella Libra e passando dati cruciali sulla sua mappatura ai piloti dei Gundam. Dopo essere stata gravemente ferita durante la missione viene curata sulla Peacemillion, e in Endless Waltz è mostrata essere tornata alla sua serena vita quotidiana con Duo.



▬ OZ Prize
L'OZ Prize è un'unità speciale che compare nel manga G-Unit, dedicata alla soppressione delle ribellioni ad OZ nelle Colonie e nel caso specifico, al recupero dei dati e dei mezzi progettati secondo la tecnologia del G-Unit.

Valder Farkill
Membro degli Specials di OZ, subentra a Rosshe nella leadership degli "Stardust Knights".
E' soprannominato "Il Generale Oscuro della Distruzione" grazie al buon nome che si è guadagnato durante le carneficine in seguito al colpo di stato di OZ contro la UESA, e si considera allo stesso livello di Treize, che un giorno spera di poter sconfiggere in un duello.
E' il pilota dell'OZ-15AGX Hydra Gundam e dopo aver scatenato il terrore su MO-V verrà infine sconfitto da Adin Bernett, dopo essere rimasto sconvolto dalla morte di Treize.


Dottor Berg
Un'altro brutto esempio di scienziato sulla falsariga di Tsubarov, inizialmente Berg è un membro del team di ricerca di MO-V per poi rivelarsi un voltagabbana eccezionale filando dall'OZ Prize attirato dalle tecnologie belliche superiori e i suoi budget apparentemente illimitati.
Verrà ucciso da Odin nella distruzione della corrazzata Grand Chariot, vessillo dell'OZ Prize.

Rosshe Natuno
Leader degli "Stardust Knight" a inizio serie, pilota un Leo custom, l'OZ-06MS-SS1 Leo-S.
Verrà in seguito declassato da Valder, e dopo il tradimento del suo commilitone Kratz e il suo grave ferimento, sarà recuperato e soccorso da MO-V.
Inizialmente ossessionato da Adin, imparerà a conoscerlo e apprezzarlo durante la convivenza forzata, alleandosi con MO-V nella sua difesa.



▬ Preventers
I Preventers sono i servizi segreti dell'ESUN, dedicati alla localizzazione dei conflitti e alla loro eliminazione prima che diventino una minaccia per l'ordine costituito.
Ne fanno parte Sally Po, Lady Une, Lucrezia Noin, Zechs Marquise e Chang Wufei.
In Frozen Teardrop viene rivelato che Wufei ne diventerà il comandante.

Gruppi Indipendenti e Civili

Relena Peacecraft
Paladina della serie e baluardo dell'ideologia pacifista di Sanc ispirata alla filosofia di Heero Yuy, Relena ci viene inizialmente presentata come la figlia del Ministro degli Esteri dell'Alleanza.
Dopo l'uccisione del Ministro e la rivelazione delle origini di Relena, la ragazza torna sulla Terra cercando il suo ruolo ora che è cosciente di questa pesante eredità.
Eventualmente, riesce a far risorgere dalle sue ceneri il regno di Sanc, eredità del padre, precedente reggente, propugnando l'applicazione degli ideali pacifisti nel suo governo.
Purtroppo però la politica di Relena si dimostra ancora troppo immatura, e il regno di OZ distrugge facilmente la sua utopia, invadendone la capitale con la scusa del riparo fornito a dei soldati alleati.
Il Duca di Dermail propone a questo punto un ultimatum a Relena, promettendo salva la vita agli abitanti del suo paese in cambio della sua candidatura a "Regina" della nuova Earth Sphere Unified Nation (ESUN).
Mentre Dermail spera di riuscire a manipolare la ragazza è in realtà messo in trappola dalla sua parlantina superiore, che riesce a convincere gli altri membri dell'organizzazione a protendere per soluzioni pacifiche nella gestione delle Colonie.
Con lo scoppio delle ribellioni coloniali capeggiate dalla White Fang, tuttavia, Relena è costretta a fare un passo indietro su suggerimento di Treize, che trova inadeguato insozzare gli ideali della ragazza con la guerra in procinto di scoppiare.
Libera dagli impegni politici, Relena si precipita nello spazio per affrontare il fratello riguardo le sue azioni scellerate, per venire imprigionata in tutta risposta. Heero riuscirà a liberarla e portarla in salvo su MO-II, avamposto delle forze Alleate sotto il controllo di Lady Une, dove la ragazza assisterà allo scontro tra Zechs e Heero.
Alla fine della serie, Relena ci verrà mostrata nelle vesti del nuovo Vice-Ministro degli Affari Esteri dell'ESUN, ricoprendo la carica originariamente appartenuta al suo padre adottivo.
In Endless Waltz verrà rapita dalle forze ostili di Mariemaia che la dichiareranno loro ostaggio.
Verrà liberata da Heero e salvata da Lady Une.
Fornirà la "Bright Slap" redentrice a Mariemaia, rendendola cosciente della sua situazione, e verrà salvata in extremis da quest'ultima durante l'ultimo disperato attaco di Dermail. In seguito ci verrà mostrato Heero nel ruolo di sua guardia del corpo.
Nel romanzo Frozen Teardrop, dopo essere stata svegliata da un coma crogenico, è costretta a diventare Presidente della Federazione Marziana dopo il presunto assassinio del precedente presidente, Milliardo Peacecraft.
Il compleanno di Relena è l'8 Aprile.



▬ Sweeper Group
Organizzazione neutrale che si dedicata alla raccolta e riciclo dei resti di MS distrutti o altro materiale abbandonato, inizialmente sulla Terra e poi nello spazio.
La sua base diventerà la nave spaziale Peacemillion, che diverrà in seguito fondamentale con la collaborazione dei Gundam nella sconfitta di White Fangs.

Mike Howard
Anche Howard ha collaborato con i cinque scienziati alla progettazione del Tallgeese, ma contrariamente ai suoi colleghi ha preferito abbandonare propositi di vendetta e deliri scientifici, ritirandosi a vita privata e mantenendosi con la compravendita di pezzi di ricambio.
Di carattere affabile e ottimista, si occuperà del ripristino del Deathscythe di Duo nell'ambito dell'Operazione Meteora.
Presterà soccorso anche a Zechs durante la sua fuga da OZ, in The Glory of Losers convertendo il suo Tallgeese nel Tallgeese Flugel a uso spaziale.
Col recupero della Peacemillion la convertirà a base spaziale dei Gundam boys, occupandosi della messa a punto dell'Heavyarms e del Sandrock.



▬ Maganac Corps
Sono un corpo speciale privato composto da una quarantina di piloti di MS di origine araba, dedicati al supporto dell'XXXG-01SR Sandrock e del suo pilota Quatre, cui si riferiscono come "Maestro Quatre".
La gratitudine dei Maganac Corps nei confronti di Quatre ha radici in un evento dell'AC 193, quando il ragazzo li tirò fuori dai guai con l'Alleanza a discapito della sua incolumità, evento che commosse Rashid, il leader del gruppo.

Rashid Kurama
Leader del gruppo, agisce da confidente e consigliere nei confronti di Quatre.
Pilota un WMS-03 Maganac Custom riconoscibile dalla sua antenna "alata".

Abdul
Secondo in comando dei Maganac Corps, pilota un WMS-03 Maganac Custom riconoscibile dai larghi spallacci.

Ahmad
Terzo in comando dei Maganac Corps, pilota un WMS-03 Maganac Custom fornito di corrazza extra su spallacci e gonnellino.

Auda
Membro del Maganac Corps, possiede un WMS-03 Maganac Custom, caratterizzato da uno stile di combattimento molto insolito e distruttivo giocato sul lungo braccio artigliato da cui è caratterizzato il suo mezzo.



▬ Il Circo
E' il circo dove si imbosca Trowa in una delle sue prime coperture, procurando non pochi guai alla sua troupe.

Catherine Bloom
Entrata nel circo dopo essere rimasta orfana durante uno scontro dell'Alleanza con dei ribelli, perdendovi i suoi genitori e il fratellino Triton, Cathy è la star del circo, dove si esibisce come lanciatrice di coltelli acrobata.
Dopo aver conosciuto Trowa sviluppa un forte attaccamento al ragazzo, sovrapponendolo all'ideale del suo fratellino scomparso, senza realizzare che è proprio la verità, come in seguito rivelato dal romanzo di Endless Waltz.
Avendo vissuto i dolori della guerra sulla propria pelle rifugge il conflitto, ed esige per Trowa la stessa esistenza pacifica.
In Frozen Teardrop ci è mostrato un radicale cambiamento della donna, ora esperta pilota di MS e severa guardiana e addestratrice del giovane Trowa Phobos.



▬ MO-V
Un satellite dedicato all'estrazione di minerali convertito ad appostamento per l'esplorazione spaziale e in seguito a laboratorio di ricerca per il progetto G-Unit, parallelo a quello dei Gundam.
Si trova nella parte esterna della fascia principale, e si troverà suo malgrado coinvolta nello scontro tra la fazione di Treize e quella della Fondazione all'interno di OZ.
Con la fine del conflitto tra White Fang e ESUN sarà riconvertito allo studio e l'esplorazione dello spazio.

Adin Burnett
Il minore dei fratelli Burnett e test pilot dell'OZX-GU01A Gundam Geminass 01.
Ha un carattere determinato, imprudente e combattivo e non sopporta l'idea che il fratello Odel sia più dotato di lui come pilota.
Dopo che MO-V decide di schierarsi con OZ, affascinata dalle parole di Lady Une, si trova suo malgrado a combattere con il gruppo di Specials loyalisti della Fondazione Romefeller, gli OZ Prize.

Odel Burnett
Dotato fratello maggiore di Adin è il test type dell'OZX-GU02A Gundam Geminass 02.
Oltre ad essere maturo e un ottimo pilota è anche un eccellente ingegnere.
Dopo essere stato dato per morto si infiltrerà tra le fila dell'OZ Prize sotto le mentite spoglie di "Silver Crown" per carpirne i segreti tecnologici, per poi fare ritorno su MO-V, dove si sposerà con Tricia, la sua eternamente paziente fidanzata.

[Gundam Wing] Fazioni e Personaggi [Gundam Wing] Fazioni e Personaggi Reviewed by Eleonora Nappi on marzo 17, 2018 Rating: 5

Nessun commento